Equigomma
Razze equine
Cavallino della Giara
Vedi la foto Gallery
con le immagini dei cavalli inviate dai lettori del portale.
LUOGO DI ORIGINE:
Italia Altopiano della Giara (Regione Sardegna).
ATTITUDINI:
Lavoro ed equitazione da campagna.
POPOLAZIONE:
Cavallo di interesse nazionale.
ALTEZZA AL GARRESE:
Maschi: 125 - 135
Femmine: 115 - 130
MANTELLO:
Baio, sauro, morello
CARATTERISTICHE:
Nevrile, rustico e frugale.
STANDARD DI RAZZA:
- Testa: quadrata, carica di ganasce con abbondante ciuffo;
- Collo: forte con ricca criniera;
- Garrese: poco pronunciato;
- Dorso: forte e ben sostenuto;
- Lombi: leggermente lunghi;
- Groppa: corta ed inclinata, con attaccatura della coda bassa;
- Petto: stretto;
- Torace: poco profondo;
- Arti: tendenzialmente sottili;
- Andature: poco ampie, energiche e sicure;
- Appiombi: regolari, tollerati lievi difetti;
- Piede: piccolo e forte.
- Circonferenza torace: maschi 130, femmine 120
- Circonferenza stinco: maschi 14, femmine 14

DIFETTI CHE COMPORTANO L´ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO
- Mantello: diverso da baio, sauro, morello;
- Occhi: occhio porcino;
- Taglia: marcatamente diversa dallo standard.

Lo Standard è stato definito da appositi Gruppi di Lavoro; sono stati effettuati i riscontri di campo e sono successivamente intervenute delibere di approvazione da parte della Commissione Tecnica Centrale.
DATI STORICI:
L'origine del nome è dovuta al toponomastico "Giara o Jara " che designa un vasto altopiano marmoso-basaltico, situato nella zona sud-occidentale della Sardegna. L'ambiente ostile e le magre risorse hanno selezionato un cavallo con tutte le caratteristiche del "Sardus ", appellativo che la zoologia attribuisce a larga parte della fauna dell'isola.
La più antica discendenza del cavallo sardo è da riferire con preferenza al tipo asiatico; nel Cavallino della Giara si riconoscono anche aspetti riconducibili al sangue berbero.
Le caratteristiche bio-ecologiche della popolazione la rendono al tempo stesso un patrimonio da salvaguardare ed un presidio dell'ambiente faunistico naturale in cui vive.

L. Gratani (1980) "Il Cavallo della Giara"
Equigomma NonsoloCavallo Cover Technology Horse Point Luce EcoPlus Zooriz Gianni Guidolin Bianchi carrozze Sartore Pierluigi & C. Oli essenziali