EcoPlus

Barzellette

Puoi pubblicare subito la tua barzelletta in questa rubrica, è sufficiente essere iscritti al Portale del cavallo.

Se sei già iscritto effettua subito la login e dal pannello di controllo clicca sul link "Pubblica una tua barzelletta".
Se non sei ancora iscritto, registrati subito cliccando qui e riceverai la password per poter utilizzare gratis tutti i servizi del Portale del Cavallo


Data
Barzelletta
Autore
14/09/2010
Un ventriloquo arriva in un paese e vede un contadino seduto con un cane, un cavallo e una pecora: "Che bel cane! Ti spiace se gli parlo?".
E il contadino: "Questo cane non parla!".
Ma il ventriloquo insiste: "Hei cane, come va?".
E il cane: "Bene".
Il contadino e’ un po’ scioccato.
Il ventriloquo continua: "E’ lui il tuo padrone?".
E il cane: "Si’".
"E come ti tratta?".
"Bene.
Mi porta in giro e mi da’ un ottimo cibo".
Il contadino e’ sempre piu’ sconvolto.
Il ventriloquo allora chiede: "Posso parlare al cavallo?".
Il contadino risponde: "I cavalli non parlano!".
Ma il ventriloquo chiede al cavallo: "Hei cavallo, come va?".
E il cavallo: "Bene!".
Il contadino e’ sempre piu’ scioccato.
Il ventriloquo chiede al cavallo: "E’ il tuo padrone lui?".
E il cavallo: "Si’".
"Come ti tratta?".
"Bene, mi pulisce spesso e mi da’ buon cibo".
Il contadino ora e’ del tutto sconvolto.
Il ventriloquo gli chiede: "Ti spiace se parlo con la tua pecora?".
E il contadino, sconvolto, grida: "Quella pecora e’ una gran bugiarda!".
Alu
14/09/2010
Un uomo all’improvviso si trova in un’isola di cannibali insieme al suo cavallo.
Alla sera viene rapito dagli abitanti dell’isola i quali gli dissero che avrebbe potuto esprimere tre desideri prima di essere mangiato.
Allora l’uomo per prima cosa disse "voglio parlare con il mio cavallo".
Portatogli il cavallo l’uomo gli sussurra qualcosa nell’orecchio, il cavallo parte all’impazata e torna con una bellissima bionda.
La ragaza e l’uomo venno nella tenda e trombano.
Il giorno dopo i cannibali gli dissero di esprimere il secondo desiderio.
L’uomo rivolle parlare col cavallo il quale ripartì all’impazzata e tornò con una bellissima mora.
I due andarono nella tenda e trombarono.
I cannibali perplessi gli fecero esprimere l’ultimo desiderio e l’uomo chiese ancora di parlare col suo cavallo al quale aprì l’orecchia e urlò "HO DETTO FUGA, NON F**A!!!!!!"
Alu
14/09/2010
Totti decide di andare a cavallo. Nonostante non abbia alcuna esperienza, monta coraggiosamente e appare anche sicuro, nel pieno controllo della situazione, in quanto l’animale galoppa a passo lento e costante.
Ilary, estatica, osserva il suo amato. Dopo un po’ di tempo, Totti, in un eccesso di sicurezza, perde la stabilità sulla sella, si agita e afferra il cavallo per il collo, urlando perchè si fermi.
Ilary inizia a gridare e chiedere aiuto, anche perchè nel frattempo Totti ha completamente perso il controllo dell’animale e non è ancora caduto perchè debolmente aggrappato al collo. Totti decide che l’unico modo per salvarsi è lasciare il cavallo e lanciarsi a terra, ma, sfortunatamente, il piede rimane incastrato nella staffa. Il cavallo continua a galoppare e la testa di Totti sbatte ripetutamente a terra facendogli perdere i sensi. Ilary oramai è isterica e grida perchè qualcuno lo salvi. Sentendo le grida, la guardia giurata del centro commerciale esce dal negozio e stacca la spina del cavallo a gettoni...
Alu
14/09/2010
Un fattore comprò un cavallo da monta, un esemplare stupendo.
Lo pagò una fortuna ma dopo un mese il cavallo si ammalò.
Così il fattore, disperato, chiamò il veterinario:
"Beh ... il suo cavallo ha un virus, deve prendere queste medicine per tre giorni; poi il terzo giorno vengo a controllare, se non si sarà ripreso dovremo abbatterlo!"
Il maiale lì vicino aveva ascoltato tutta la conversazione.
Dopo il primo giorno di medicinali il cavallo non era guarito. Il porco si avvicinò al cavallo e gli disse:
"Forza, amico, alzati!"
Il secondo giorno la stessa cosa, il cavallo non reagiva.
"Dai, amico, alzati, altrimenti dovrai morire!", lo avvisò il porco.
"Il terzo giorno gli diedero la medicina ma ... niente!"
Il veterinario arrivò e disse: "Purtroppo non abbiamo scelta, dobbiamo abbatterlo perche ha un virus e potrebbe contagiare gli altri cavalli!"
Il maiale sentendo questo, corre verso il cavallo per avvisarlo:
"Dai, vecchio mio, il veterinario è arrivato, forza, ora o mai più! Alzati subito!!!"
Subito il cavallo diede un sussulto, si alzò e cominciò a correre!"
"Miracolo!!! Dobbiamo festeggiare!", gridò il fattore.
"Facciamo una festa! AMMAZZA IL MAIALE!"
Morale della storia: ... "Fatti sempre gli affari tuoi!"
Alu