Nord Piave
ZOOMARK: aperto oggi a Bologna il Salone più atteso dell'anno dedicato al mondo del PET, sempre più attenzioni a questo mercato.

ZOOMARK: aperto oggi a Bologna il Salone più atteso dell'anno dedicato al mondo del PET, sempre più attenzioni a questo mercato.

Franco Boni: "Mercato in crescita, record di espositori".

ZOOMARK-1(2).jpg ZOOMARK-2.jpg ZOOMARK-3(1).jpg

“Il mercato dei piccoli animali da compagnia continua a crescere e quest’anno Zoomark International ha battuto ogni record di presenze di espositori da tutto il mondo, confermandosi evento di riferimento europeo per il settore dei pet”.

 

Così il presidente di BolognaFiere, Franco Boni, in occasione oggi del convegno inaugurale di Zoomark International 2017, il Salone internazionale b2b più importante in Europa negli anni dispari dei prodotti e le attrezzature per i pet, che si svolgerà fino a domenica 14.

 

Organizzato da BolognaFiere, giunto alla 17a edizione, il Salone ha fatto registrare una significativa crescita degli espositori, che sono 735 (erano 615 nell’ultima edizione del 2015, con un aumento del 17%), provenienti dall’Italia e da altri 42 Paesi di tutto il mondo (35 nel 2015, +19%).

 

“Innovazione, internazionalità, business sono le parole chiave di questa manifestazione”, ha proseguito Boni, “che si è imposta fra gli operatori internazionali per l’ampia proposta espositiva e per la capacità di focalizzare il dibattito sui temi di maggiore attualità per il mercato”.


 
In apertura del Salone, la presentazione del decimo Rapporto Assalco-Zoomark – curato da ASSALCO e da Zoomark International, con il contributo di IRI Information Resources e di ANMVI – ha evidenziato numeri in crescita anche per il mercato dei prodotti per i piccoli animali da compagnia: nel 2016: il giro d’affari del petfood in Italia ha sfiorato i 2 miliardi di euro, con circa 560mila tonnellate commercializzate.

 

“Il trend di crescita registrato dal mercato negli ultimi anni”, ha dichiarato Gianmarco Ferrari, presidente di ASSALCO, “va di pari passo con la crescente attenzione che gli italiani dedicano alla cura della salute e dell’alimentazione dei propri animali d’affezione.

 

I consumatori, accordando la loro preferenza, stanno premiando la capacità dell’industria di rispondere alle diverse esigenze con alimenti studiati in base alle differenti razze, stili di vita, salute ed età dei pet”.


Segnali positivi anche dalle attività dei veterinari in Italia. “Il settore veterinario per animali da compagnia è in continua crescita sia per fatturato che numero di clienti”, ha confermato Antonio Manfredi, direttore di ANMVI. “In calo la percentuale di animali, cani e gatti, che non vengono mai portati dal veterinario per un controllo, scesa al 12%. Il settore ha ancora possibilità di crescita, nonostante la crisi economica abbia rallentato questo sviluppo.

 

Le strutture sono oltre 7.500 con 16mila veterinari che operano nel settore. Inoltre, incomincia a diffondersi nelle strutture di maggiori dimensioni – cliniche ed ospedali – la figura del tecnico veterinario, molto presente in altri Paesi europei”.
 


Nei quattro giorni della fiera, sono previsti 25 appuntamenti ed eventi, organizzati da Zoomark International e anche da partner ed espositori. In programma, tra l’altro, le presentazioni di uno studio di Euromonitor International sulle prospettive per il mercato pet nel mondo, una ricerca sui consumatori di petfood italiani condotta da GFK Eurisko e un’indagine sui petshop in Italia realizzata da PetTrend, oltre a incontri sull’acquariofilia, sulle malattie dei piccoli animali da compagnia e sulle tecniche di toelettatura.

 

Domenica 14 maggio, si svolgerà anche l’assegnazione dei premi “Aqua Project Award”, un riconoscimento alla professionalità e alla creatività nella progettazione e nella realizzazione di un acquario o di un terracquario.
 

redazione
Fonte: www.zoomark.it

Commenti

EVENTI: leggi anche...