Biorama

Volteggio: successo italiano al CVI di Portogruaro

Ottime performance all'appuntamento internazionale della settimana di Pasqua dal 13 al 16 Aprile 2017.

Anna_Cavallaro_Volteggio_1.jpg

Si è concluso l’appuntamento pasquale con il Volteggio internazionale in Italia. Gli impianti dell’Equipolis Tiziana di Fossalta di Portogruaro (Venezia) hanno ospitato questo attesissimo Concorso internazionale che è ormai parte della tradizione azzurra della disciplina. Giornate di gare serrate, che hanno preso il via giovedì 13 e si sono concluse nella giornata di domenica 16 Aprile.

Una kermesse popolata di volteggiatori, cavalli e longeur provenienti da Austria, Germania, Olanda, Repubblica Ceca, Russia, Spagna, Svizzera, oltre alla forte presenza degli azzurri, impegnati in oltre venti categorie di diverso livello.

Anna Cavallaro, Nelson Vidoni e Monaco Franze incoronati sul gradino più alto del podio della categoria Senior Femminile 3 stelle, con un punteggio totale che non ha lasciato dubbi sull’altissima qualità della gara: 8,158 il totale, di cui 8,07 nel Comp. Test, 7,914 nel Tech Test e 8,489 nel Free Test. Piazza d’onore per la tedesca Regina Burgmayr con Adlon, longeur Alexander Hartl (7,750).

Italiano anche il terzo gradino del podio, grazie all’ottima prova di Silvia Stopazzini e Rosenstolz 99, Laura Carnabuci longeur (7,429).

Anche Silvia Stopazzini, insieme con Lorenzo Lupacchini su Rosenstolz 99 e Laura Carnabuci longeur, fanno partire le note dell’Inno d’Italia, con un eclatante 8,604 nel Pas-de-Deux Senior 3 stelle. Si è dovuta accontentare della piazza d’onore la coppia tedesca formata da Timo Gerdes e Jolina Ossenberg-Engels su aram OE, longiati da Claudia Ossenberg-Engels (8,397). Terzo posto alla Svizzera con Marina Mohar e Celine Hofstetter su Bentley, longiati da Rita Blieseke (7,467).

Ancora il gradino più alto del podio nella categoria Squadre Senior 3 stelle per i nostri azzurri: Silvia Stopazzini, Lorenzo Lupacchini, Francesco Bortoletto e Sarah Durelli, Andrea Bordogna e Greta Giannini, su Hot Date Tek, longiato da Laura Carnabuci, hanno staccato con largo vantaggio a 7,566 le due squadre della  Germania, seconda con 6,961 e terza con 6,941.

Il primo posto azzurro è arrivato anche nella categoria Individuale Senior Femminile una stella, grazie a Erika Di Forti su Pablo Picasso 53, alla longia di Nelson Vidoni, con il punteggio finale di 7,067. Seconda la russa Maria Bondar, su Lugano 330, longiata dalla nostra Carnabuci (6,800) e terza la svizzera Celine Ballario su Aroc CH, longeur Corinne Bosshard (6,728).

Terzo gradino del podio nella categoria Individuale Maschile 3 stelle per Francesco Bortoletto con Hot Date Tek, longeur Laura Carnabuci con 7,366, vinta dal tedesco Erik Oese su Neo, longeur Lena Handke (7,657). Il secondo posto è stato firmato dalla Svizzera con Lukas Heppler su Ramazzotti 155, longeur Melanie Neubaur (7,655).

Nella Individuale Senior Femminile due stelle miglior risultato italiano il 4° posto di Greta Giannini su Boston Baio, Laura Carnabuci longeur con 6,580. Vittoria per l’austriaca Sandrine Flicker su Quentin DV, longeur Stefanie Mussmueller (7,120), seconda la svizzera Sybille Romer su Black Beauty, longeur Mirjam Degiorgi (6,962) e terza Anna Teurl su Louis Bonheur, longeur Lena Kalcher (6,622).

In evidenza tra i più giovani il terzo posto nella Individuale Femminile Children una stella di Ludovica Anania su Boston Baio, longiati da Laura Carnabuci (6,486). Doppietta svizzera, con il primo posto di Jona Gassner (6,506) ed il secondo di  Melissa Tschanz (6,487) con Quintesse CH, longeur Trudi Krauer  per entrambe.

Nella categoria Individuale Junior Maschile una stella terzo Giovanni Bertolaso su Monaco Franze, longeur Nelson Vidoni (7,552). Anche qui i primi due piazzamenti sono andati alla Germania: primo Jannik Lersch, longeur Lars Hansen (7,676) e secondo Gregor Klehe, longeur Alexander Hartl (7,675), entrambi su Adlon.

Miglior risultato italiano nella categoria Individuale Junior Femminile una stella Silvia Damasco, su Apres De, longeur Mauro Benvenuti, che su 31 iscritti in gara ha conquistato il 4° posto con 6,664. Vittoria tedesca di Diana Harwardt su Longinus 4, longeur Andrea Harwardt (7,009), secondo e terzo per la Svizzera con Michelle Bruegger su Castle Master Lady, longeur Trudi Krauer (6,898) e Romy Schiess su For Ever du Chalet CH, longeur Rita Blieseke (6,884).

Terza nella Individuale Junior Femminile due stelle Sarah Durelli su Filon, longeur Francesco Bortoletto (7,239). Prima e seconda la Svizzera con Daria Gallo e Aroc CH, longeur Corinne Bosshard (7,449) e Sarah Linder su For Ever du Chalet CH, longeur Rita Blieseke (7,422).

Nell’individuale Junior Femminile una stella, su 31 volteggiatrici in gara, miglior risultato italiano il quarto posto di Silvia Damasco su Apres De, longeur Mauro Benvenuti, con 6,664. La vittoria è andata alla tedesca Diana Harwardt su Longinus 4, longeur Andrea Harwardt (7,009), il secondo posto alla svizzera Michelle Bruegger su Caster master Lady, longeur Trudi Krauer (6,898) e terzo alla connazionale Romy Schiess su For Ever du Chalet CH, longeur Rita Blieseke (6,884).

Nella Individuale Children Maschile unici in gara due italiani: Tommaso Sclauzero con Time Limited BM, longeur Silvana Esposito ed Alessio Quattrociocchi su Apres DE, longeur Mauro Benvenuti.

Nel Pas-de-Deux Junior una stella miglior risultato azzurro quello di Valeria Tomei e Antonio Popolo, su Giovanni 164, longiati da Silvia Lucchesi, quarti con 6,546. Primo e secondo posto tedeschi, rispettivamente con 6,812 e 6,749 e terzo per l’Austria con 6,745.

Nel Pas-de-Deux Junior due stelle al primo e terzo posto due duetti austriaci, rispettivamente con 7,553 e 6,922, secondo quello tedesco con 6,964.

Nella competizione a Squadre Junior 2 stelle l’Italia ha chiuso al 5° posto, team formato da Guia Amadeo, Lucrezia Ruboni, Sofia Ronchi, Ludovica Anania, Arianna Siliberti e Giada Samiolo su Cobra Boy, longeur Francesco Bortoletto. Vittoria per la Germania con 7,457, seconda l’Austria con 7,304 e terza la Svizzera con 7,101.

Nella categoria Individuale Junior Maschile una stella primo e terzo posto per la Svizzera, rispettivamente con Sven Ris (6,767) e Yanik Wyss (6,552) su Aroc CH, longeur Corinne Bosshard, secondo invece l’olandese Rik Bierling su Dorian, longeur Claudia Petersohn (6,718).

Nella Individual Children Femminile due stelle prima la tedesca Sarah Klintrup su Donatelli 11, longeur Julia Handel (7,071); seconda la ceca Tereza Czyova su Aladin, longeur Ondrej Svoboda (6,943) e terza Lisa Marie Gerritzen su Lathimor , longeur Franziska Feucheter (6,879).

Unici nelle rispettive categorie Pas-de-Deux Senior due stelle Selina Walder e Svenja Lehmann (SUI) su Royal Donkey, longeur Rita Blieseke (7,354); Pas-de-Deux Senior una stella Katharina Furtner e Marina Vimpolsek (AUT) su Rainman 64, longeur Christina Furtner (6,6632); Individuale Children Maschile 2 stelle: Antonio Popolo (ITA) su Dorothyn, longeur Silvia Lucchesi (6,172); Squadre Senior due stelle Germania (7,457).

Redazione
Fonte: F.I.S.E. - Federazione Italiana Sport Equestri

Commenti

VOLTEGGIO: leggi anche...