EcoPlus

Trionfo ungherese al mondiale di Attacchi Pariglie.

Si è concluso Domenica 1 Settembre a Topolcianky in Slovacchia il Campionato del Mondo di Pariglie che ha visto la squadra Ungherese vincere l'oro individuale, con Zoltan Lazar, e a squadre.

Copia di Prijsuitreiking, Prizegiving_20130901_10149(1).jpg
Il podio:Vilmos Lazar, Sebastian Warneck, Zoltan Lazar. DIENER(1).JPG
Carola Diener Campione del Mondo Uscente Copia di 2(1).JPG
Vilmos Lazar Nella Maratona Copia di Dibak Jozsef (ITA)_20130829_0151.jpg
Jozsef Dibak (ITA) durante il Dressage.

Dopo quattro giorni di bello sport al Campionato del Mondo di Pariglie, che ha avuto luogo al centro di allevamento di Topolcianky, il 46-anni, Vilmos Lázár (HUN) è stato incoronato nuovo campione del mondo, conquistando così il suo quarto oro mondiale.
 

L’argento al tedesco Sebastian Warneck e Zoltan, fratello minore di Lazar, ha conquistato il bronzo. L’Ungheria ha vinto anche l’oro a squadre per la quinta volta nella storia dei Mondiali FEI di pariglie, dopo le vittorie nel 1989, 1999, 2001 e nel 2003, seguono la Germania con l’argento e l’Olanda con il bronzo.
 

 La prova di Dressage si è svolta nell'arco di due giorni soleggiati. Carola Diener, 25 anni, tedesca, campione in carica, portava a termine un ottimo test con solo 35.58 punti negativi, riuscendo a superare l’Irlandese  Barry Capstick, che dopo la prima giornata era in testa.

 

Con il punteggio ottenuto dal suo connazionale e campione del Mondo Singoli nel 2010,Thorsten Zarembowicz, la Germania di collocava, dopo i primi 2 giorni, in pole position, seguita dall'Ungheria e dall’Irlanda

 

L'ungherese Gabor Fyntha costruttore di percorso ha disegnato l'emozionante tracciato della maratona attorno alla pistadi Topolcianky, con otto ostacoli che hanno richiesto tutti il meglio delle competenze tecniche dei driver.
 

Più di 5.000 spettatori, tra cui il Presidentedella Slovacchia Ivan Gasparovic, incitavano i driver.

 

Vilmos Lázár, in competizione con cavalli lipizzani allevati a Topolcianky, ha vinto la maratona con largo margine, mentre il campione del mondo del 2009, HarrieVerstappen(NED) finiva al secondo posto, e il driver polacco Jacek Kozlowski al terzo.
 

L’irlandese Barry Capstick e la moglie Anna hanno avuto uno sfortunato incidente durante la fase di maratona quando la loro carrozza si è ribaltata.Sono stati portati d'urgenza in ospedale, dove a  Capstik è stata diagnosticata una frattura.

Sua moglie, invece, è rimasta illesa e sono stati entrambi dimessi nella tarda serata. Nessun danno per i cavalli

 

La prova Coni si è  dimostrata una vera sfida tanto che nessuno ha portato a termine un percorso netto, ma l'ungherese Tibor Nagy ha concluso con sol i4,67 punti di penalità, seguito da Rachel Blanchard (USA), al suo primo campionato del Mondo, e dal tedesco Sebastian Warneck.

 

Vilmos Lázár ha mantenuto nervi saldi, e con 9,41 punti di penalità, ha vinto non solo l’ oro individuale, ma ha garantito la medaglia d'oro alla squadra ungherese.

 

Carola Diener purtroppo ha chiuso con 18 punti di penalità nella fase di coni,cedendo il titolo, mentre  il connazionale Sebastian Warneck raggiungeva l’argento.

 

Il titolo per i Team è stato vinta dall’Ungheria dopo una serrata battaglia  con la Germania, l’Olanda ha ottenuto il bronzo.
 

La squarda azzurra, dopo un promettente inizio con un buon Dressage di Jozsef Dibak (11°) ha ottenuto purtroppo modesti risultati nelle successive prove di Maratona e Coni ed i nostri Driver si sono attestati: Jozsef Dibak al 23° posto, Giampaolo Ciani al 60° e Rocco Cordera al 61°. La squadra  si è classificata al 17° posto.

 

Per i Risultati clicca qui

 

Classifica squadre

  

Gruppo Italiano Attacchi
Fonte: Il Notiziario 4-2013

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...