Nord Piave

Royal Ascot 2014:
la gara ippica più importante al mondo e non solo...
Anche una sfilata di cappelli, copricapo, fascinators
e smoking. Il massimo della sfarzosità inglese!

Una cinque giorni che si è svolta dal 17 al 21 Giugno che ha visto ben 300 mila spettatori provenienti da tutto il mondo.

ascot.jpg ascot2.jpg master(6).jpg dresscode2.jpg
www.ascot.co.uk dresscode3.jpg
www.ascot.co.uk Guide_dresscode-hth-ra-image_0.jpg
www.ascot.co.uk

 

L'ippodromo di Ascot è un famoso ippodromo inglese situato nella cittadina di Ascot, Berkshire.

Vi si disputano corse di cavalli purosangue. Fondato nel 1711 dalla regina Anna d'Inghilterra, fu inaugurato con una gara intitolata "Her Majesty's Plate" l'11 agosto di quell'anno, con soli sette cavalli in gara.

 

Annualmente vengono organizzate ventisei giornate di gare di corsa piana concentrate nella maggior parte fra i mesi di maggio ed ottobre.

 

Nei mesi invernali vengono organizzate anche corse con ostacoli.

 

Un appuntamento di notevole importanza è il Royal Meeting che si svolge a giugno e che vede in palio la Ascot Golden Cup.

 

 


Il Royal Ascott è la gara ippica più importante al mondo che ha luogo ogni anno a metà giugno ed attira cavalieri e fantini da tutto il mondo. Il primo giorno c'è la gara The Queen Anne Stakes; segue il the King's Stand Stakes, uno sprint emozionante in cui partecipano corridori di oltreoceano, specialmente quelli provenienti dall'Australia.

 

Poi è il turno del the Prince of Wales's Stakes che con la gara Diamond Jubilee Stakes del giorno successivo, è la competizione più prezisa al Royal Ascot, con un valore di ben £ 500,000.

 

Il Clou della Royal Ascot è però la Gold Cup; segue poi una gare minore, la The Coronation Stakes per i puledri di tre anni e infine il Diamond Jubilee.
 

Quest'anno il Royal Ascot si è svolto da martedì 17 Giugno a sabato 21 Giugno. Dopo una prima giornata intensa, mercoledì si è svolto il  Prince of Wales's Stakes che ha visto trionfare William Buick su The Fugue.

 

Al secondo posto si è classificato Magician, mentre al terzo Lanfranco Dettori su Treve.

 

Nella stessa giornata importante anche la The Queen Mary Stakes vinta da Anthem Alexander.
 

Giovedì 19 è stata la volta della Gold Cup, dove ha partecipato anche il cavallo della Regina Elisabetta II, Estimate, ed era uno dei favoriti.

 

Leading Light ha strappato la vittoria ad Estimate, classificandosi secondo pare per un problema ad una gamba. Terzo posto invece per Missunited.

 

La gara di venerdì 20 è stata la The Coronation Stakes, vinta da Rizeena. È una gara molto antica, che si è corsa per la prima volta nel 1840 per celebrare l'incoronazione della Regina Victoria.

 

Infine la Diamond Jubilee Stakes vinta da Slade Power.

 

 



Il Dresscode è un requisito fondamentale ed è stabilito dalla Royal Enclosure.
 

Le signore devono indossare abiti e gonne che devono cadere appena sopra il ginocchio. Possono essere indossate giacche e pashimine ma l'abito e il top indossato sotto deve attenersi ai criteri indicati dal Royal Enclosure dress code.

 

I Tailleur con pantalone sono i benvenuti: devono essere lunghi fino alla caviglia, dello stesso materiale e colore. Il must per quanto riguarda le donne è senza dubbio il cappello: cappelli, cappellini di qualsiasi forma e colore ma obbligatoriamente con una circonferenza minima di 10 cm.

 

I signori invece devono indossare un abito nero o grigio e deve includere: un gilet, una cravatta e un cappello a cilindro nero o grigio.

 

Attenzione però, i cappelli a cilindro non possono essere personalizzati con nastri o bandane colorate. Le scarpe eleganti e obbligatoriamente nere.

 

Passiamo ora alle ragazze (10-16 anni) che devono indossare un abito formale ed estivo.

 

Per loro però cappelli, copricapo e fascinators non sono obbligatori.

 

Per i ragazzi (10-16 anni) l'abito deve essere elegante, camicia e cravatta. Anche per loro il cappello non è richiesto.

 

Insomma è la più importante gara ippica al mondo, ma è anche un appuntamento da non perdere per il tutto mondo della moda, dove tutto deve essere impeccabile e le signore fanno a gara sfoggiando i cappelli più bizzarri in assoluto, dai fiori alle farfalle, dalle piume ai piccoli uccelli: più stravagante è meglio è!

Giovanni Origgi

Commenti

EVENTI: leggi anche...