Nord Piave

NUOVI PATENTATI AL CORSO DI REDINI LUNGHE

DSC_0170.jpg foto attacchi Criollo 2013-2.jpg
CORSO E.N.G.E.A. PER NUOVI “PATENTATI” A REDINI LUNGHE
DAL 05 ALL'08 LUGLIO 2013
 
Scritto da Ermes Dall'Olio
 
Termina nel migliore dei modi questo primo corso dell’E.N.G.E.A. presso le strutture del C.I. IL CRIOLLO a Tribano di Padova. Coordinato e diretto dal Sig. Luciano Allegro (ENGEA) e con il supporto del Sig. Mario Girotto titolare del Centro Ippico, la due giorni a redini lunghe si è chiusa registrando commenti positivi da tutti gli intervenuti.
 
UNA NOVITA’ DA PROPORRE PER IL BENESSERE ANIMALE 
Tra i tanti argomenti toccati ed i molteplici pareri sentiti, uniti a svariate esperienze di viaggio, è stata valutata l’importanza di avere in carrozza (specie nei lunghi viaggi) un Cardiofrequenzimetro. E’ infatti emerso che lo stesso cavallo che nei primi giorni di un lungo viaggio prova notevole affaticamento nell’affrontare un paio di chilometri in salita, verso la metà del viaggio migliora notevolmente fino ad arrivare verso la fine quando i due chilometri li affronterà senza il minimo sforzo. La soluzione risiede in una sola parola; allenamento, che purtroppo oggi visti i mutati ritmi di vita non è più possibile effettuare in modo costante e ci si vede costretti a “lavorare” il cavallo solo nei fine-settimana. Altra cosa le dovute proporzioni che stando ad una antica tabella sostenevano che in piano il cavallo con un buon finimento a collana potesse tirare fino a tre volte il suo peso.
 
COME PROVVEDERE IN FUTURO ? 
Nel campo delle passeggiate domenicali è noto e risaputo che il guidatore vuole più bene al proprio cavallo che alla suocera, e di conseguenza da sempre adotta tutti gli strumenti possibili per farlo affaticare il meno possibile, può invece capitare “involontariamente” che con la carrozza da 400 kg. e 4 foto attacchi Criollo 2013-3passeggeri da 70 kg. il povero cavallo debba trainare il tutto per una salita “fuori-programma” che la guida non ci aveva segnalato. In un caso come questo avere un cardiofrequenzimetro che immediatamente rileva i battiti cardiaci, ci può essere di grande aiuto sapendo che se il nostro cavallo supera i 40 battiti al minuto è consigliabile una piccola sosta per fagli riprendere il fiato. Se poi il cavallo che magari ci avevano venduto 15 giorni prima come il campione del mondo di passeggiate non accenna a “rientrare in fiato” è meglio staccare il tutto onde evitare guai peggiori. 
Durante in Corso di Pratica in Carrozza simpatici FUORI-PROGRAMMA, tutti AFFASCINATI dalle REDINI LUNGHE
 
LA BORSA ATREZZI DA TENERE A CASSETTA 
Va da sé che l’antica borsa del cocchiere mod. 1870 non risponde più alle odierne necessità anche perché in tanti vedendo dei chiodi da maniscalco n° 2 li scambierebbero per stuzzicadenti da tramezzini con tutte le problematiche annesse. Valutando alcune regole introdotte dal Codice della Strada oggi giorno non sarebbe male avere in carrozza;
1- scarpetta di gomma in caso di perdita di un ferro 
2- giubbotto catarifrangente per noi e triangolo nel caso in salita e dietro ad una curva si slaccia un finimento ed abbiamo necessità di fermarsi una decina di minuti
3- una sacca raccogli-fiande da applicare dietro al cavallo nel caso ci si fermi per una birra fresca nel piazzale di un bar e per rispetto …
4- una pila con un piccolo lampeggiante giallo tipo veicolo lento in manovra nel caso arriviamo a destinazione con il buio e considerando sempre la differenza di velocità tra un cavallo al passo ( 5/7 km.ora) ed una automobile. Per viaggi di più giorni in gruppo il vostro Capo-carovana avrà sempre nell’agenda l’indirizzo di un Medico Veterinario per una emergenza improvvisa dunque, sconsigliati medicinali e rimedi da “stregone” in carrozza per due motivi; 1° certi medicinali pericolosi devono essere somministrati esclusivamente da un esperto 2° in un attimo di disattenzione e sopra-pensiero il cocchiere potrebbe somministrarli alla suocera o alla moglie seduta sul sedile posteriore.
 
 
Per date su Corsi di Attacchi Allegro Luciano (ENGEA) allegro.luciano@gmail.com 
Per info su C.I. IL CRIOLLO di Mario Girotto cell. 360.232236 
Per info. su buffet, rinfresco e ospitalità presso Az. GALASSA www.galassa.it

ENGEA
Fonte: www.cavalloecavalli.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...