EcoPlus

La tradizione italiana si afferma a Cuts.

La XVIII Edizione del Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione a Cuts, Francia, organizzata dal Barone e dalla Baronessa de Langlade: una cornice stupenda per i 65 equipaggi per tutti i presenti uno spettacolo incomparabile.

attacchi1(1).jpg attacchi2(2).jpg attacchi3.jpg

In un contesto meraviglioso, sullo sfondo il Castello di Cuts (FRA), una sessantina di concorrenti provenienti da tutta Europa e da oltreoceano (Argentina, Belgio, Danimarca, Paesi Bassi, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Polonia, Svizzera, Spagna , Gran Bretagna e Francia) si sono misurati sulle tre Prove del Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione. Organizzato dal Barone e dalla Baronessa De Langlade il CIAT più importante in Europa è stato un grande successo.

 

Anche il sole non è mancato a Cuts quest’anno a valorizzare ancor di più i bellissimi attacchi in concorso. Brillavano gli ottoni, i legni e persino i mantelli dei cavalli toelettati perfettamente. Il palcoscenico come sempre incredibile: il parco con alberi secolari, prati verdissimi, viali ombreggiati e, sullo sfondo, il magnifico castello.

 

Ad entrare in scena ben 65 attacchi, prima i Pony ad attacco singolo, in pariglia e una coppia di deliziosi asini. Poi cavalli di varie razze frisoni, lipizzani, hackney, morizburger, franches montagne, KWPN, olandesi, percheron, spagnoli, gelder, cob… Attacchi Singolo  in Pariglia, in tandem, tiri a 4 , a 5, driver perfettamente abbigliati e carrozze uniche firmate dai più importanti carrozzieri d’Europa e d’America, tutte curate in ogni singolo dettaglio.

 

Ben 12 le Nazioni rappresentate in questa XVIII Edizione del Concorso Internazionale di Tradizione a Cuts. A chiusura un coach incredibile del 1890 trainato da 4 Hackney ha strappato molti applausi. Tre postazioni di giudici: Presidente di Giuria Mr. Richard James (UK), nella postazione di fronte al castello. Nella prima postazione, M. Reinhold Trapp (FR) e nella seconda M. Josè Juan Morales Fernadez (ESP).

 

Uno speaker d’eccezione ha descritto nel dettaglio ogni legno presentato, i finimenti, i cavalli e non ha lesinato informazioni sui guidatori: esperto, instancabile, brillante il nostro Socio M. Jean Louis Libourel ha intrattenuto il folto pubblico per oltre 5 ore.

 

Venendo alla competizione giornata eccezionale per i 3 attacchi italiani presenti in gara: Pasquale Beretta con un singolo (PRE) e una bellissima Americane ha ottenuto un punteggio superlativo in presentazione, il migliore in tutte le categorie, Fiorenzo Erri ha vinto la Presentazione nella Categoria Pariglie, con uno Spider Phaeton del 1870,  Edgardo Goldoni secondo con il suo elegantissimo Tandem Cart.

 

Domenica: 15 Km di Routier e la prova di Maneggevolezza, piccole imprecisioni o alcuni errori hanno fatto slittare Beretta al quarto posto, Erri al secondo e Goldoni al terzo….ma assolutamente un grande risultato inimmaginabile solo qualche anno fa!!

 

Ai tre soci del Gruppo Italiano Attacchi vanno le congratulazioni del Gruppo Italiano Attacchi per il grande  risultato ottenuto e, soprattutto, per aver rappresentato in modo così egregio l’Italia in un contesto tanto importante, riportando ai più alti livelli la Tradizione degli Attacchi della nostra Nazione, dando lustro anche alla Gruppo Italiano Attacchi, ufficialmente rappresentata a Cuts dal Presidente Enzo Calvi, in qualità di Membro ufficiale dell’Associazione Internazionale di Attacchi di Tradizione.

Redazione
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...