EcoPlus
La 2000 chilometri della Fratellanza

La 2000 chilometri della Fratellanza

Italia - Francia - Spagna: 2000 chilometri con carrozze trainate da cavalli alla ricerca degli antichi valori perduti

valico-pirenei-03.jpg sierra-castigliana-03.jpg La-cattedrale-di-Santiago.jpg

Per queste “grandi avventure” come al solito non bastano grinta e determinazione del Capo Carovana, Lelio Giusti, ma entrano in gioco anche fortuna, spirito di squadra e professionalità specifiche che concorrono alla riuscita dell'impresa.



Tutto iniziò nel maggio 2011 nel Parco della Cittadella di Parma quando in occasione di “Parma Città Europea dello Sport” la Sig.ra Paola Mattiazzi consegnò al Dott. Lelio Giusti due “Angiol d'Or” simbolo della Città di Parma da consegnare rispettivamente al Santuario di Lourdes e a quello di Santiago di Compostela che la carovana delle carrozze si apprestava ad raggiungere nel corso di un viaggio di oltre 2000 chilometri da percorrere in circa 70 giorni a bordo di mezzi ippo-trainati.


A Lourdes termina la “prima parte” del viaggio targata 2011.
Come detto poc'anzi non bastano grinta e determinazione , siamo oramai nel terzo millennio, tante persone hanno interessi presso le proprie residenze, il trovare vitto e alloggio per decine di cavalli in tre nazioni diventa impresa ardua e non da ultimo anche per i nostri fisici abituati a confortevoli auto dotate di climatizzatore trovarsi sopra una carrozza, esposto a sobbalzi e alle intemperie hanno fatto si che “spalmare” la trottata in due tappe fosse la soluzione migliore.


Sempre a Lourdes inizia la “seconda parte” del viaggio targata 2012.
Il 3 GIUGNO 2012 nella piazzetta di Lourdes, Padre Jollo benedice cavalli, uomini e mezzi che di li a poco cercheranno di portare a termine una delle più grandi trottate che negli ultimi 100 anni abbiano coinvolto equipaggi italiani.
Il “Cristoforo  Colombo” delle redini lunghe, Dott. Lelio Giusti, Claudio Bartolamasi, Mario Girotto, William Lanaro, Oscar Chinaglia, Tommaso Zulato assistiti e “coccolati” da Roberta Zuriato con il camper di appoggio trasformato in centrale operativa e la supervisione della sign.na Laura  Tondelli, nipote del Giusti, che da Modena coordinava una parte delle operazioni e curava le pubbliche relazioni tenendo aggiornatissimo il sito Albo Attacchi d'Italia dove immagini e commenti della trottata venivano immessi quasi in diretta.


5 GIUGNO: arrivo nella cittadina di San Jean Pìed de Port con il Sindaco che riceve i pellegrini e porge gli auguri di tutta la cittadinanza. Scene come queste si ripeteranno spesso lungo tutto il cammino.

9 GIUGNO: i Pirenei che per giorni si vedevano solo all'orizzonte ora sono ai piedi dei nostri viaggiatori che si apprestano a valicarli insieme ai fidi e generosi cavalli. Unica nota dolente, il tempo in peggioramento.


14 GIUGNO: da quasi una settimana in balia di vento e pioggia, questo induce i nostri temerari a momenti di grande riflessione su come viaggiavano i nostri nonni 100 anni fa. Arrivati a BURGOS, più della metà del viaggio si è conclusa; al grido “noi tireremo diritto” viene deciso di proseguire il cammino.

28  GIUGNO 2012, ore 18, dopo 26 giorni di viaggio: arrivo davanti alla Cattedrale di Santiago di  Compostela

29 GIUGNO: scortati da 12 cavalieri la nostra carovana  arriva davanti alla Cattedrale per consegnare il secondo “Angiol d'Or” e ricevere la benedizione dal Sacerdote.


Per info più dettagliate consultare il sito  www.alboattacchitalia.it

 

Articolo estratto da Carrozze&Cavalli, la rivista per tutti gli appassionati di redini lunghe!

Negli articoli e nelle rubriche di Carrozze&Cavalli troverete spunti e risposte interessanti su storia, cultura, tradizione, agonismo e tempo libero.

 

ABBONATI SUBITO!

Ermes Dall´Olio
Fonte: Carrozze&Cavalli

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...