Cover Technology

Il derby si fa a Napoli

“L’86esimo Derby italiano del trotto si disputerà presso l’Ippodromo di Agnano. Questa è una grande occasione per il settore, che in questo modo può celebrare un appuntamento irrinunciabile per tutti gli amanti dell’ippica e del cavallo”.

 

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, in merito alla decisione di far disputare quest’anno il 26 dicembre 2013 presso l’Ippodromo di Napoli – Agnano l’86esimo Derby italiano del trotto, il più importante evento del calendario nazionale, Gran premio di gruppo 1 con un montepremi di 770.000 euro.

 

“Anche in questo caso, l’Amministrazione ha assicurato continuità alla programmazione nonostante gli impianti inattivi, salvaguardando tutti i Gran premi previsti, riprogrammati in altri ippodromi scelti secondo criteri tecnici e territoriali”.

 

La scelta della data del Gran premio e della piazza, inusuali rispetto alla tradizione, è frutto degli accadimenti che, con la chiusura di alcuni impianti, hanno condizionato la stagione 2013. “Così abbiamo garantito la massima visibilità e una adeguata cornice di pubblico – ha spiegato il Ministro - a un evento centrale per tutti gli appassionati e gli operatori del comparto”.

 

Dopo la chiusura dell’Ippodromo di Roma Tor di Valle, visto che i tempi del completamento della pista di trotto presso l’Ippodromo di Roma Capannelle non avrebbero consentito la disputa entro il 2013 del Derby del trotto (considerati i termini fissati dal regolamento delle corse al trotto per la raccolta delle iscrizioni e la disputa delle batterie di qualificazione), l’Amministrazione ha individuato nell’Ippodromo di Napoli l’impianto al momento più idoneo. (AGI)

redazione

Commenti

EVENTI: leggi anche...