EcoPlus

In carrozza lungo la costa dei Miti del Lazio

La Trottata di Primavera in carrozza, organizzata dai nostri Soci David Giorgi e Deris De Gasperi, è davvero riuscita, sia per la perfetta organizzazione, che per la scelta del bellissimo itinerario.

trottata-di-primavera.jpg
Il Litorale della Costa dei Miti durante la Trottata

Lungo il litorale, con la vista del mare della costa dei Miti, il passaggio dei 16 attacchi è stato preceduto da 2 auto dei vigili, messe a disposizione dai Comuni di Anzio e Nettuno, che hanno dato il loro Patrocinio all’iniziativa.

 

La protezione civile a chiudere la lunga fila di attacchi ha garantito la sicurezza degli equipaggi in alcuni tratti del percorso dove era previsto transito di auto. In carrozza per la sicurezza e dei cavalli un veterinario e un maniscalco.

 

La partenza alle 9.30 circa dal Centro Ippico di Lido dei Pini ed itinerario a costeggiare il litorale di Lavinio ed Anzio. Dopo l’ultimo tratto di mare, sosta al porto di Anzio per un ricco aperitivo e, quindi, ripartenza per il centro storico di Anzio, dove, come già al porto, l’attenzione, gli applausi e la quantità di persone è stata davvero inaspettata.

 

Sia nel centro storico di Anzio che di Nettuno gli attacchi sono transitati per le vie piene di abitanti curiosi, che per la prima volta vedeva tante carrozze in sfilata. Dopo il passaggio nella città storica di Nettuno la carovana arrivava al Santuario di Santa Maria Goretti ed, infine, ritornava a Lido dei Pini per un graditissimo pranzo.

 

Hanno partecipato 16 attacchi per un totale di 60 persone: carrozze sportive (maratone e wagonette), ma anche carrozze eleganti (milord, landau, landaulette) con equipaggi perfettamente abbigliati.

 

Molta attenzione al benessere dei cavalli ,che, in alcuni casi (come per il tiro a 4 di Pony Welsh o per una pariglia) sono stati sostituiti nella seconda parte del percorso da un altro tiro (che seguira con il camion).

 

Molto ammirati i due tiri a 4 di Pony Welsh e di Ungheresi dei nostri soci Fabio Appolloni e Luca Silvino ed anche i bei frisoni di Deris de Gasperi e David Giorgi e tutti i cavalli che lungo l’impegnativo percorso si sono comportati davvero benissimo.

 

L’appuntamento è per la prossima edizione, ma durante l’anno altre occasioni ci saranno per manifestazioni ed eventi con attacchi nel Lazio.

Redazione
Fonte: Gruppo Italiano Attacchi

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...