EcoPlus

Passeggiata al Castello e Pic Nic all'ombra della propria carrozza secondo Tradizione.

In carrozza attraverso l'incantevole parco del Castello di Agliè, poi verso il Castello di S. Giorgio Canavese, nel cui giardino i partecipanti hanno potuto allestire un Pic Nic rigorosamente d'epoca,

aglie 059.JPG picnic2.JPG picnic3.JPG picnic0.JPG picnic55.JPG

La scelta del Gruppo Italiano Attacchi di organizzare ogni anno fra le colline del Canavesano una Elegante Passeggiata con Pic Nic in uno dei tanti castelli che punteggiano questa bellissima zona, testimone di vicende storiche e belliche del passato, non fu casuale già lo scorso anno.

 

Per la prima edizione il GIA scelse di raggiungere attraverso un delizioso  percorso di campagna il suggestivo Castello di Torre Canavese, ospiti del proprietario Marco Datrino.

 

Quest’anno l’itinerario, disegnato per la seconda volta da Renato Bruzzone è stato, e non sembrava possibile, ancora più sorprendente, a detta degli stessi partecipanti, molti dei quali proprio originari del Canavese.

 

La partenza dal Castello di Agliè era prevista, ma l’incomparabile passeggiata nei viali del Parco del Castello, grazie alla concessione della  Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli, ha incantato tutti.

 

In entrata dal cancello del Lago, le carrozze hanno percorso viali alberati, radure illuminate da un sole splendido, laghetti con ninfee rosa e il prato erboso circondato alberi secolari per il brindisi inaugurale.

 

Poi, in uscita dal Cancello della Mandria, verso San Giorgio Canavese, lungo un itinerario ricco di scorci paesaggistici davvero superbi. Infine l’entrata al  Castello di San Giorgio con sosta davanti al fronte principale, posto su un poggio naturale a dominare la vallata.

 

Un quadro magico per le eleganti carrozze lì convenute ,attaccate a cavalli perfettamente toelettati: un privilegio che ci è stato concesso dal proprietario, Massimo Luigi Pachiè, a cui si è aggiunta la calorosa accoglienza della “castellana” Rossana Miola, che nel pomeriggio è stata a disposizione per una interessante visita guidata alle stanze della nobile dimora.

 

Ancora un passeggio nel parco alto nei pressi del Castello e poi il Pic Nic in una radura erbosa  ombreggiata. Eleganti tovagliette, ombrellini, cestini attrezzati e una quantità di vivande preparate con cura dai partecipanti sono apparsi sull’erba.

 

Non potevano mancare i fiori in omaggio alle dame presenti, molte di loro anche driver…la via del ritorno ed un arrivederci alla Terza Edizione!

 

Una giornata che ha fatto rivivere i pic nic di un tempo: per chi fosse curioso di saper come venivano organizzati e di conoscere le  meravigliose attrezzature in uso sulle carrozze in partenza per il picnic sull'erba consigliamo l'articolo di Mario Fenocchio comparso sul NOTIZIARIO 4-2012  scaricabile alla fine del testo.

 

Il GIA ringrazia tutti i  Soci presenti per la partecipazione e per l’impegno organizzativo , ringrazia per le gentili Concessioni Massimo Luigi Pachiè  e la Soprintendenzaper i Beni Architettonici e Paesaggistici.

 

Assai gradita  è stata la presenza di Paolo Smizzer,  responsabile della Sfilata in Fieracavalli a Verona e della gentile Consorte Titti e di Mario Venegoni

 

Per la fotogallery clicca qui.

 

Emanuela Brumana
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Scarica:

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...