Ecoplus

Daniel Schneiders (GER) trionfa nell'ultima tappa di Lipsia

Schneiders ha battuto nel winner round due driver olandesi esperti come IJsbrand Chardon e Koos de Ronde

Daniel-Schneiders(2).jpg

Nel pomeriggio di oggi, con due percorsi netti impeccabili Schneiders ha suscitato l'entusiasmo del pubblico.Gli spettatori al Messehalle di Lipsia al gran completo hanno omaggiato la sua performance fenomenale con una standing ovation meritata.

Dall’ottobre 2012 quando aveva ricevuto la wild card per competere in Hannover, l'obiettivo di Schneider per la stagione outdoor 2013 era quello di qualificarsi per FEI World Cup ™ Driving.
Dopo che il suo connazionale Christoph Sandmann e Chester Weber (USA) decisero di non competere nel 13 ° stagione, Schneiders divenne il 10 ° driver titolato a competere nella stagione 213/2014 della FEI World Cup ™ Driving.  Dopo la sua vittoria a Stoccarda, dove aveva battuto Boyd Exell (AUS), il 32enne tedesco ha provato ad essere ancora il miglior driver a Lipsia. Ci è riuscito e si è guadagnato la Finale a Bordeaux.
 
Wolfgang Asendorf (GER) ha progettato un buon percorso, che è stato molto apprezzato dagli spettatori e concorrenti.

Schneiders, ha inserito il KWPN Hermes di 13 anni per la seconda volta nel suo team. Dopo i suoi risultati un po 'deludenti a London Olympia, dove ha usato il castrone per la prima volta, Schneiders è ora in grado di sfruttare appieno l'esperienza dei cavalli, ed ha portato a termine due favolosi percorsi netti e veloci.
Essendo il secondo in campo nel winner round, Schneiders ha deciso di provare quanto velocemente il suo team sarebbe andato ed ha superato il traguardo in un tempo incredibile.

Ultimo a scendere in campo IJsbrand Chardon sapeva che poteva permettersi di abbattere una palla, ma dopo aver fatto cadere anche la seconda palla, sapeva che le sue possibilità di vittoria erano sfumate.

 

Chardon ha dovuto fare un cambiamento nella sua squadra dopo che uno dei suoi cavalli di timone si è rivelato essere leggermente ferito prima di partire per Lipsia. Tutto è andato bene e Chardon era molto soddisfatto.



Il campione in carica FEI World Cup ™ Driving Koos de Ronde ha avuto una battuta d'arresto all'inizio del Concorso, quando il suo cavallo più esperto, Mario, è stato dichiarato non in grado di competere al momento della visita veterinaria. Ma nonostante i cambiamenti al team, Koos ha avuto la fortuna dalla sua parte a Lipsia. Nel primo turno, Koos commetteva un errore di comunicazione con i suoi cavalli in uno degli ostacoli maratona, che gli è costato secondi preziosi e una palla.

 


Fortunatamente per lui, Michael Brauchle (GER) non è stato in grado di eguagliare la sua buona prestazione della prima notte ed è finito sesto, spostando Koos de Ronde fino al terzo posto.

 


Tomas Eriksson (SWE) è finito al quarto posto, proprio davanti al pilota wild card Georg von Stein (GER), che aveva due atterramenti. Michael Brauchle non è stato in grado di controllare i suoi cavalli correttamente, il che ha provocato tre atterramenti e il 6 °posto.

 

Redazione
Fonte: gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...