EcoPlus

Cavalli e carrozze da fiaba alla Reggia di Venaria.

Il 5-6 Luglio alla Reggia di Venaria ed al Parco della Mandria il 1° Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione La Venaria Reale: lo stupore della bellezza e dell'eleganza. Un evento da non mancare.

la-venaria-reale.jpg

Due giornate durante le quali ammirare più di 40 carrozze d’epoca trainate da circa 100 cavalli impegnati in una kermesse che richiede abilità di guida, perfezione, eleganza ed un pizzico di spirito competitivo.Carrozze ad attacco singolo (1 cavallo), Pariglia (2 cavalli), Tandem, Tiro a 4.

 

Le tipologie di carrozze sono varie: carrozze di Servizio, condotte dai Cocchieri come Landau, Milord, Calèche; carrozze sportive, da caccia e da passeggiata come Break, Dog Cart, Phaeton, condotte dai proprietari; carrozze di utilità come la Pistoiese o la Dottorina, un tempo utilizzate in città dai professionisti.

 

Quasi tutte condotte dai proprietari e un buon numero  condotte da “signore a cassetta” che guideranno i mezzi con grazia e destrezza.

 

Abbigliamento particolarmente elegante, come si richiedeva all’epoca, per le uscite in carrozza: parasole sfiziosi per le signore, cappellini da pomeriggio, acconciature sobrie, guanti d’obbligo anche per i passeggeri, bimbi con pantaloncini a mezza gamba e camicine con voulant. E poi la divisa dei Groom, uomini di scuderia in tenuta impeccabile con stivali, cilindro o cap, sempre attenti alle necessità dei cavalli e alle richieste del cocchiere in livrea o del proprietario, pronti a scendere e risalire anche con la carrozza in movimento.

 

 

Nel pomeriggio di sabato 5 luglio, dalle ore 15, davanti alla Reggia, le carrozze si sottoporranno al giudizio di una Giuria internazionale, che valuta la qualità della carrozza, i cavalli, i finimenti e l’eleganza dell’equipaggio.

 

La sera la Festa dell'Eleganza nei Giardini della Reggia: Carrozze, Cavalli e Cappelli il tema della festa con possibilità di sperimentare l'emozione di un giro in carrozza e poi tanta musica!

 

Domenica 6 luglio, a partire dalle ore 9, gli attacchi percorrono circa 12 Km nel Parco della Mandria in una gara di regolarità che si conclude nei Giardini della Reggia con prove che, sotto gli occhi attenti dei giudici, misurano l’abilità dei cocchieri. Sono richieste manovre di guida complesse che un tempo si dovevano compiere in strada quotidianamente: saper arretrare, saper guidare a una mano, eseguire corrette volte a destra o sinistra, bere da un bicchiere afferrandolo da un piedistallo o salutare togliendosi il cappello, mentre la carrozza è in movimento.

 

Nel pomeriggio di domenica i partecipanti si cimentano in una veloce e spettacolare gimkana: destrezza, prontezza di riflessi e precisione sono requisiti essenziali, che due secoli fa erano necessari per districarsi nel traffico delle grandi città e compiere slalom fra decine di carrozze, carri e omnibus in movimento.
 

Chiude la giornata la Cerimonia di Premiazione, che oltre al 1° Trofeo “Reggia di Venaria”, consegnato dal Presidente Fabrizio Del Noce, vede anche la consegna del Trofeo delle Nazioni AIAT dalle mani del Barone Christian De Langlade, Presidente dell’Associazione Internazionale di Attacchi di Tradizione. Il Presidente del Gruppo Italiano Attacchi Enzo Calvi consegna a tutti un oggetto ricordo della manifestazione.

Redazione
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...