Ecoplus

Conclusi i Campionati del Mondo Attacchi Pony a Pau

Una spanna al di sopra di tutti si è affermato l´olandese Bram Chardon nella Categoria Pony Team (Tiri a 4) che ha infilato una straordinaria terna di primi posti in tutte e tre le Prove di Campionato, distanziando il secondo di ben circa 15 punti di penalità in meno, che in un Campionato del Mondo è una enormità.

Chardon-Bram-(NED)_-e41239d6.jpg

Buon sangue non mente, dato che Bram Chardon è il figlio del pluricampione di Team Ijsbrand.

 


Buon sangue non mente nemmeno nel secondo posto di questa Categoria, dove si è piazzato un altro figlio d’arte, ossia quel Dobrovitz jr. Jozsef, figlio di Jozsef Senior, che, peraltro,  vedremo (entrambi) tra pochissimi  giorni, Giovedì 7 e Venerdì 8 della prossima settimana, nella Tappa della FEI World Cup Driving della FieraCavalli di Verona.

 


In FieraCavalli a Verona, va così ad aggiungersi al già nutrito pacchetto di Campioni del Mondo (Boyd Exell), di  Campioni d’Europa (Theo Timmermann), un altro fresco Vicecampione del Mondo , Jozsef Junior Dobrovitz, incrementando ulteriormente, con questa new entry, la già altissima qualità dei Concorrenti in Gara nella Fiera più importante d’Italia, e tra le maggiori d’Europa, quale è la FieraCavalli di Verona.

 


Sul fronte della partecipazione italiana ai Campionati del Mondo Pony di Pau, si può legittimamente affermare  che è stata di buon livello. La squadra italiana, evidentemente ben capitanata dallo Chef d’Equipe  Roland Morat, nonostante un forzato abbandono di Luca Cassottana,  Concorrente col Pony Singolo, ha ottenuto due buoni piazzamenti con il 6° posto di Johann  Weitlaner nella Categoria Pariglie e con il 13° posto di Marco Perinotto nella Categoria 4 Ponyes.

 

Ma, oltre al buon  piazzamento questi due nostri Concorrenti sono andati sempre in crescendo durante il Campionato, perché, dopo una prima Prova di Dressage meno brillante rispetto al buon risultato finale, hanno guadagnato posizioni nella classifica finale, dimostrando così un fiero carattere sportivo che fa ben sperare per il futuro agonistico di questi atleti.

redazione

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...