EcoPlus

Wilbrord van den Broek oro ai Campionati del Mondo a Izsák.

A Izsák, in Ungheria, campionato del Mondo Singoli: sul podio più alto Wilbrord van den Broek, argento e bronzo a 2 Driver tedesche, Claudia Lauterbach e Marlen Fallak. La squadra tedesca vince la medaglia d'oro a squadre.

attacchi(11).jpg

Wilbrord van den Broek (NL) ha vinto la medaglia d'oro ai Campionati del Mondo singoli a Izsák, Ungheria. Dopo aver vinto il Dressage (unico ad andare sotto la soglia delle 40 penalità negative), rimaneva al secondo posto dopo la maratona, e vinceva con un perfetto percorso netto nei Coni. Argento e medaglie di bronzo sono state vinte dalle Driver tedesche Claudia Lauterbach e Marlen Fallak.

 

Van den Broek dopo una medaglia di bronzo individuale di due anni fa in Portogallo, ha vinto l'oro questa volta.Come penultimo  Driver ad entrare nell'arena, sapeva che c'era solo una piccola differenza tra lui e Claudia Lauterbach.

 

Era concentrato e ha guidato seguendo linee strette e veloci senza alcun rischio, sapendo di avere il tempo sotto controllo.

 

L'ultimo Driver in campo era Renaud Vinck (FRA), che aveva ancora la possibilità di vincere la medaglia d'oro solo se fosse rimasto netto nel tempo. Tuttavia, ha iniziato lentamente e con attenzione, dopo di che, era chiaro che lui non sarebbe rimasto nel tempo. Quando cadeva la pallina del 15, era ovvio che Wilbrord van den Broek era il nuovo Campione del Mondo.

 

Con 7.50 penalità nei coni, Renaud Vinck non poteva finire meglio di quarto, il che significava che Marlen Fallak (GER) che ha partecipato al suo primo campionato ad Izsák, finiva terza dietro la sua connazionale Claudia Lauterbach.

 

La squadra tedesca ha vinto la medaglia d'oro a squadre con 266,93. La Francia è arrivato secondo con 269,87 e la Svizzera terza con 273,82.

 

Dopo un brillante inizio che ha visto Cristiano Cividini al 5° posto nella prove di Dressage, le due successive prove nella Maratona (28°) e nei Coni (48°) hanno portato il nostro migliore rappresentante ai Mondiali Singoli d Iszak in Ungheria al 20° posto in classifica finale.

 

Luca Cassottana (40°), Marco Perinotto  (41°) e Flavio Lunardon (66°), su 71 Concorrenti in classifica finale, hanno posizionato gli Attacchi italiani al solito posto nel contesto internazionale.

 

Sicuramente gli italiani hanno fatto del loro meglio e per questo stesso motivo inviamo loro le nostre congratulazioni, ma, alla fine, hanno vinto con nomi abbastanza nuovi nel panorama internazionale, olandesi e tedeschi. In questo nessuna novità dato che in quelle nazioni il mondo gli Attacchi è davvero altra cosa rispetto al nostro.

 

Per la classifica clicca qui

Redazione
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...