EcoPlus

Viaggio nel Tempo fra il Parco Giardino Sigurtà e le carrozze d'epoca dei Soci del Gruppo Italiano Attacchi

Un sodalizio davvero riuscito quello fra il Parco Giardino Sigurtà, il secondo più bel Parco d'Europa, a Valeggio sul Mincio (VR) e le carrozze d´epoca dei Soci del Gruppo Italiano Attacchi:

_2017/carrozze-4-1-ok.jpg
Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà

_2017/carrozze-4-2-ok.jpg
Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà

_2017/carrozze-4-3-ok.jpg
Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà

_2017/carrozze-4-4-ok.jpg
Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà

_2017/carrozze-4-hp-ok.png
Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà

di Emanuela Brumana. Photo credits Giovanni Vitale e Parco Giardino Sigurtà


Lo possiamo affermare con convinzione dopo la quarta edizione della manifestazione, che ogni anno sorprende per le novità e l’accuratezza della organizzazione. Già il titolo scelto per questa Edizione “Viaggio nel tempo” propone ai visitatori la carrozza, il mezzo con cui si viaggiava tanto tempo fa…e le carrozze non sono mancate applauditissime ed ammirate: dai Break, tipici per le gite al parco o in campagna, alle Wagonette cariche di passeggeri e di attrezzature da Pic Nic, ai Rally Car con alla guida gentiluomini eleganti e vanitosi, alle simpatiche Tabacchiere prodotte oltralpe per spostamenti veloci e familiari.


Ed ancora pregiate vetture di grandi costruttori dell’800, oggi sempre più ricercate: dall’Americane di Brewster (NY) al Break di Cesare Sala (MI) al Dos a Dos di Orsaniga (MI), solo per citarne alcune.


Carrozze attaccate a uno, due o quattro cavalli o muli si sono, ordinatamente, sottoposte al giudizio di un Giudice internazionale, che ha valutato quanto gli attacchi rispettassero i dettami della tradizione, osservando minuziosamente i cavalli ed il loro stato, le carrozze, la guida, l’abbigliamento, i finimenti e l’armonia d’insieme con riferimento alla scheda di valutazione AIAT (Associatio Internationale d’Attelage de Tradition), di cui il Gruppo Italiano Attacchi è membro italiano Durante il Concorso di Eleganza ogni attacco veniva presentato al pubblico con precisione dallo speaker, che intervistava anche protagonisti, dando spazio alla curiosità dei presenti ed alle loro domande.


Passeggiare in carrozza nell’incanto del Parco Sigurtà è stata una festa, festa a cui non potevano mancare, come nelle due ultime edizioni, le musiche e le danze dell’800, che hanno coinvolto il pubblico… tutti in quadriglia, o al ritmo di polka o di valzer!


E qui la genialità dell’evento, di cui va dato merito alla Direzione del Parco Sigurtà, e quella non solo di offrire uno spettacolo, ma di farlo “vivere “ai visitatori. Ed allora… aperti i camerini… molti, tanti hanno potuto cambiarsi d’abito ed il Parco si è animato di elegantissime dame, di deliziosi bimbi in pantaloncini e cappellini di paglia, di militi impettiti, di nobildonne pompose, di governanti pronte a predisporre deliziosi Pic Nic sull’erba, da cui plastica e prodotti confezionati erano assolutamente banditi.



Spuntati tavolini, tovagliette con pizzi, seggiolini, si cominciano ad allestire i Pic Nic sotto le piante, fra le siepi ancora fiorite. Si aprono i cesti e, fra una tartina e un assaggio del migliore Lugana, prodotto in loco dalle Cantine Castrini, fra deliziosi dolcetti e frutta di stagione si chiacchiera e ci si guarda attorno.


L’occhio cade sulle simpatiche bombette, sulle svariate fogge dei cappellini e sui parasole con voulant e nastri, su pregiati guanti in pizzo, sulle austere livree dei cocchieri, sugli eleganti cilindri… persino un’orchestra dal vivo accompagna questo spettacolo. Quest’anno altre sorprese: l’angolo dei giochi con croquet, volano, bocce…che ti riporta nel giardino di Guido Gozzano e della signorina Felicita, l’angolo dove i lustrascarpe sono in attività…. e fanno bella mostra tanti oggetti dimenticati, come ombrellini, cilindri, stampe, fanali da carrozza, su banchi espositivi, davanti ai quali passano curiosi bicicli d’epoca.


Ma è la giornata di un “Viaggio nel tempo” e a far vivere l’emozione del viaggio in carrozza, ecco un Omnibus a cavalli, in servizio proprio al Parco Sigurtà. Quattro cavalli attaccati ad una vettura che, come dice il suo nome e come nell’800, è “per tutti”, per tutti i visitatori che possono provare l’emozione e il piacere di essere trasportati dentro un veicolo assolutamente unico in Italia.


Meraviglia, stupore dei presenti nel vedere il guidatore, sig. Adamo Martin, condurre da così in alto il suo team di cavalli. Saluti dai finestrini e code in attesa del tour successivo…davvero un sogno, o meglio una realtà da raccontare C’è ancora tempo per un brindisi e tintinnano i bicchieri che brillano al luminoso sole del pomeriggio prima delle premiazioni: fra gli applausi, che in verità sono il premio più gradito, avanzano una a una le carrozze dei soci del Gruppo Italiano Attacchi.


Ecco quanto sanciscono le classifiche, ma il pubblico distribuisce a tutti equamente calorosi applausi. Premiati dalla Sig.ra Magda Sigurta’ i primi 3 classificati della Categoria Singoli: Fiorenzo Erri con American Corning Buggy del 1857 di Brewster a NY, seguito da Valentino Pozzer con Rally Car di Kaffman del 1930 ed Igino Soldi con Dos a Dos di Orsaniga degli inizi del 900.


Primi 3 classificati fra le Pariglie sono Simone Gabrieli con Break di Cesare Sala (MI) di metà 800, seguito da Matteo Zucchi con pariglia di Haflinger e Tabacchiera di produzione svizzera, terzo Luciano Gaiardoni venuto a festeggiare in carrozza con tutta la famiglia e gli amici il suo compleanno. Primo classificato per i Tiri a 4 Matteo Pellizzer con Break Ungherese di inizio 900 e al suo equipaggio premio per l’eleganza in carrozzai.


Infine prima classificata fra i Pony Melissa Morbis, giovanissima studentessa esordiente in un Concorso di Eleganza con un delizioso calessinoUn altro successo, insomma, per la manifestazione d’autunno del Parco Giardino Sigurtà: la prossima edizione è già in programma per il 20 Settembre 2020.

Redazione


Fonte: Gruppo Italiano Attacchi

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...