Nord Piave

Una domenica nella Brianza dell'Ottocento

Grazie al Gruppo Italiano Attacchi, al Comune di Missaglia e alla famiglia Uva il 5 giugno sfileranno come un tempo carrozze d'epoca ed equipaggi in perfetto stile ottocentesco e sarà aperto al pubblico il parco di Villa Sormani Marzorati

attacchi-missaglia.jpg

Una domenica diversa, in compagnia di landau, calessi e coupè. Cocchieri e dame a bordo di carrozze originali che faranno il loro ingresso in Viale Papa Giovanni XXIII in direzione di Piazza Libertà, proseguiranno poi per Via Merlini, attraverseranno la strada provinciale in direzione dell’edificio denominato Casa Massima, proseguiranno quindi in direzione delle frazioni di Contra ed Ossola, entreranno in Maresso proseguendo verso Missaglia.


Da qui si immetteranno sulla provinciale per entrare in paese attraverso Via delle Suffragette e proseguendo per via Garibaldi, imboccheranno via Cavour ed entreranno nel parco di Villa Sormani Marzorati dall’accesso del “Viale dei Tigli” ubicato in centro paese.


Una volta giunti nel parco della Villa i convogli si disporranno ad arte per un dejeuner sur l’herbe che farà rivivere quelle scampagnate delle ricche famiglie di un tempo che venivano in Brianza a trascorrere la villeggiatura nei mesi caldi.


Il Gruppo Italiano Attacchi nato nel 1974 ha come scopo “di diffondere la cultura e la tradizione degli Attacchi, di mantener desta la passione per il cavallo carrozziere, di aumentare il numero dei praticanti dello sport delle redini lunghe, di contribuire a far conoscere e salvaguardare il patrimonio di carrozze d’epoca esistente in Italia”.


La cornice di Villa Sormani Marzorati, una delle dimore più antiche dell’alta Brianza, è il contesto ideale per trasportarci in un passato da romanzo stendhaliano.


Ad allietare il pique-nique un Quartetto d’archi del Conservatorio di Milano composto dai violini Cristiana Franco e Martina Motta, dalla viola Eleonora Umidon e dal violoncello Ivo Martinenghi eseguiranno di Ludwig van Beethoven il Quartetto n. 2 op.18 in sol maggiore, di  Felix Mendelssohn il Quartetto n. 4 in mi minore op.44 no.2  e di Bedrich Smetana il Quartetto n. 1 in mi minore "Dalla mia vita".


Un’occasione rara questa di domenica 5 giugno per partecipare alle atmosfere di un mondo che ancora oggi esercita il suo fascino anche sulle generazioni più giovani che l’hanno conosciuto solo attraverso cinema e tv.
 


Per maggiori informazioni:

gruppoitalianoattacchi@interfree.it
tel. 333759687

Redazione
Fonte: G.I.A. - Gruppo Italiano Attacchi

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...