Equidomus

Un pubblico straordinario al Castello Malgrà a Rivarolo Canavese

Grande successo di pubblico per l'appuntamento con gli Attacchi di Tradizione al Castello Malgrà a Rivarolo Canavese: 3a Edizione del Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione organizzata da Associazione Pegasus e Gruppo Italiano Attacchi

_2017/FOTO-3-ART-1-OK.jpg
Prova di Maneggevolezza per il Tiro a 4 di Andrea Lenarduzzi applauditissimo.


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale
_2017/FOTO-3-ART-2-OK.jpg
Giro d´onore per Claudio Alpaton e Alfio Biasibetti, entrambi con Pariglia e Break


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale
_2017/FOTO-3-ART-3-OK.jpg
Heiner Staub con Klapp Break vincer la Categoria Singoli


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale
_2017/FOTO-3-ART-4-OK.jpg
Roberto Bergaglio, cocchiere d´eccezione, con pariglia di Gelder e Landau di metà 800


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale
_2017/FOTO-3-ART-5-OK.jpg
Best in Show Fiorenzo Erri saluta il pubblico


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale

_2017/FOTO-3-ART-6-OK.jpg
Morgana Rovano Scavarda con delizioso Gipsy e calesse vince la Categoria Pony


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale
_2017/FOTO-3-ART-7-OK.jpg
Mario Mautino sul gradino più alto del podio Pariglie in Premiazione, a sinistra Valeria Nicolotti secondo posto.


Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale

di Massimo Nicolotti. Photo credits Andrea Cerutti e Giovanni Vitale



Il Canavese, terra di grande tradizione nell’arte delle redini lunghe, non ha smentito le aspettative nell’ospitare ancora una volta carrozze e equipaggi provenienti dall’Italia e dalla vicina Svizzera. Nonostante le previsioni metereologiche non rosee, già il sabato sera la pioggia non aveva osato disturbare l’elegante cena di gala all’aperto nella Piazza Litisetto nel centro di Rivarolo: un’atmosfera magica che, accompagnata dalle suadenti note di un pianoforte, ha dapprima stupito e poi deliziato tutti i partecipanti.


Durante la mattinata della domenica, anche qualche occhiata di sole ha accompagnato il concorso internazionale e ha favorito l’afflusso di centinaia e centinaia di persone, sicuramente un pubblico straordinario che ha ammirato ed applaudito i concorrenti impegnati nelle tre prove. Eleganti carrozze trainate da splendidi cavalli, le redini in mano a cocchieri impeccabili nelle loro livree o a signori eleganti in giacca cravatta, con a fianco dame in abito lungo con pregiati cappellini.


Tutto questo ha strappato gli applausi a spettatori calorosi ed entusiasti Incantati i concorrenti svizzeri Ruth Wunderlin- Messmer ed Heiner Staub che hanno sottolineato come siano stati accolti con calore dagli abitanti di Rivarolo fin dal giorno dell’arrivo e accompagnati con saluti ed applausi, mentre scattavano foto a ricordo, anche lungo il percorso della Prova di Campagna di 12 Km. Giuria Internazionale AIAT (Associazione Internazionale di Attacchi di TradizioneReinhold Trapp dalla Francia, Enzo Calvi ed Antonio Grasso per l’Italia hanno valutato di ogni attacco l’armonia dell’insieme, i cavalli, la carrozza, i finimenti e l’equipaggio.


Minor penalità a chi si presentava nel miglior rispetto della tradizione. In gara 4 categorie Singoli Pony, Singoli Cavalli, Pariglie Cavalli e Tiri a 4. Fra questi una particolare attenzione all’Omnibus a cavalli di Adamo Martin, che ha anche garantito anche qualche un tour emozionante ai presenti e il Private Omnibusdi fattura francese presentato da Valeria Nicolotti, attrezzato di valigie e bauli per i numerosi passeggeri a bordo probabilmente in viaggio di piacere.


Di spicco anche l’American Corning Buggy di Brewster (NY) del 1857 con a cassetta Fiorenzo Erri, che, accompagnato da una bellissima dama, vincerà la Prova di Presentazione e il premio Best in Show e il bellissimo Landau a 5 vetri di Roberto Bergaglio, di fattura francese, sempre di oltre un secolo fa.


Ritroveremo sul gradino più alto del podio Pariglie la Milord del 1890 prodotta in Piemonte della famosa casa Locati & Torretta con alle redini Mario Mautino, e podio per i Singoli anche per la Tabacchiera di metà 800 di Boissè Niort, con alla guida Giuliano Barni.


A seguire i concorrenti affrontano i 12 Km di Percorso di Campagna con 4 difficoltà, i cosiddetti Passaggi Controllati per tastare l’abilità dei concorrenti severamente osservati dai Commissari. E dopo un buffet all’aperto nel giardino delle scuderie del castello, ripartiva il Concorso con la Prova di Maneggevolezza: abilità, precisione, velocità.


Alla fine risultavano vincitori nella categoria Pony Morgana Rovano Scavarda con calesse di inizio 900 alla sua prima esperienza di concorso, seguita dal Gianna Cerchiaro, sempre con calesse, entrambe alle stanghe due splendidi Gipsy VannerHeiner Staub nella categoria Cavallo Singolo con Klapp Break svizzero di inizio 900 saliva sullo scalino più alto del podio seguito da Giuliano Barni e Fiorenzo Erri.


Nella categoria Pariglie Mario Mautino con un perfetto percorso nella prova di maneggevolezza si portava al primo posto, su Valeria Nicolotti al secondo e Roberto Bergaglio al terzo. Andrea Lenarduzzi, con il suo tiro a quattro di frisoni attaccati a un Gran Break, si imponeva nella sua categoria. A tutti i concorrenti sono andati premi e ricordi di fattura artigianale del Canavese in terra cotta di Castellamonte.


Agli addetti, i volontari, gli sponsor, ai collaboratori a vario titolo e soprattutto agli abitanti di Rivarolo il ringraziamenti degli organizzatori: l’Associazione Pegasus e il Gruppo Italiano Attacchi. Un sentito grazie al Comune di Rivarolo attivo e presente con il Sindaco Alberto Rostagno e con l’Assessore Lara Schialvino. Bravo, bravissimo!“ a Mario Mautino, anima di questo concorso, che anno dopo anno sta raggiungendo livelli di qualità e importanza sempre maggiori.

 

Redazione
Fonte: GIA: Gruppo Italiano Attacchi

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit