Cover Technology

Twine e TransuMare.
Storie da degustare, ammirare e raccontare insieme.

Casone Ugolino - Castagneto Carducci
31 maggio 2015

transumanza.jpg transumanza2.jpg transumanza4.jpg transumanza3-vini(1).jpg twine.jpg

TRANSUMARE

 

L’uso della transumanza è molto antico, in Toscana si ha notizia già dal 1382, quando la Repubblica Fiorentina esentò dal pagamento delle tasse e gabelle gli abitanti del Casentino per i danni subiti dalle greggi durante l’inverno trascorso in Maremma, anche se è certo che fosse largamente praticata diversi secoli prima.

 

La transumanza del bestiame si snodava in Toscana in primavera ed in autunno, lungo arterie prestabilite, dette strade o maremmane e sorvegliate dallo stato in modo da impedire qualsiasi evasione dagli obblighi fiscali, pedaggi di transito, bullette, fide, etc.. Questo reticolo di vie, cristallizzatosi nel corso dei secoli, fini per segnare profondamente il paesaggio agrario e forse lo stesso insediamento con il suo intreccio, a volte lineare più spesso fitto e complicato, di tratturi principali intersecati da bracci secondari.

 

La transumanza può rappresentare dunque un progetto “globale” che in un rapporto sinergico tra territorio, uomini, animali, prodotti, mestieri, tradizioni, storia, cultura, sappia ricondurre “a sistema”, la nostra storia con le attività tradizionali del mondo rurale favorendo la ricerca di un rapporto nuovo tra uomini animali ed ambienti, per consolidare l’identità storica e sociale, costruire un percorso itinerante che sistematicamente sappia valorizzare, divulgare e promuovere, eventi culturali, folcloristici, prodotti e servizi del mondo rurale toscano. Il progetto si pone come obbiettivo principale quello di calamitare una forte attenzione al mondo rurale ed in particolare a quello delle aree che vanno dalla Maremma attraverso le provincie di Siena ed Arezzo fino alla città di Firenze percorrendo la via del “ritorno” dei pastori Transumanti.

 

L’evento, che coinvolge aspetti tecnici, storici, sociali e culturali, è pensato come momento itinerante e ripropositivo della storia e delle tradizioni rurali toscane, così come già avvenuto nel 2013, quando il gruppo di 25 Cavalieri di Maremma che conducendo un branco di puledri ed una ventina di vacche Maremmane, è stato ospite protagonista dell’evento “TransHumance”, nell’ambito di “Marseille Capitale de la Culture 2013” ideato dal Theatre du Centaure con la direzione di “Equicrea”, raccogliendo un grande successo nel pubblico e tra i media.

 

Questi cavalieri, accomunati dalla passione per la tradizione maremmana e dalla volontà di impegnarsi perché la Toscana possa esprimere una manifestazione di grande spessore, hanno ritenuto di presentare insieme questo progetto costituendosi in una associazione sportivo-culturale formata dall’Associazione Dimensione Maremma, l’Associazione Cavalieri di Maremma e l’Associazione Cavalcanti della Tradizione.

 

TRANSUMARE si propone come ponte fra la modernità e la tradizione, fra la metropoli e la ruralità, come strada privilegiata per allontanare la gente dall’abitudine alla globalizzazione commerciale e tecnologica avvicinandola all’incanto dell’ambiente, l’unione tra Popoli e Culture, tra Storie e Costumi, per una “globalizzazione di anime”. Ma si propone soprattutto, di ripercorrere questo cammino al ritmo degli animali, alzare la stessa polvere che i passi di millenni di storie hanno sollevato, condividendo e vivendo tra popoli e culture, un cammino fuori dal tempo, al ritmo immutabile della Transumanza. Un’occasione insostituibile per scoprire vecchie amicizie o nuovi incontri e così seguendo le antiche radici accorgersi di avere tutti la stessa origine.

 

Ed ancora, far riscoprire il territorio d’Italia e far vivere la terra di Toscana, Siena, Arezzo, Firenze, la Maremma, il Chianti attraverso un’esperienza intima da vivere insieme, raccontando storie dimenticate ma sempre vive. Il gruppo dei Cavalieri di nel rigoroso rispetto di cavalcature e bardature maremmane, sarà composto da 20/25 Butteri, seguiti da una razzetta di 15/18 puledri e 18/20 vacche, solo di Razza Maremmana. Al gruppo si aggiungeranno delegazioni di Gardians della Camargue, Vaqueros Spagnoli e Campinos portoghesi, con la presenza istituzionale dall’Italia  del Parco Regionale della Maremma, dalla Francia, del Parco Naturale Regionale della Camargue e dalla Spagna, del Parco Nazionale del Doñana.

 

Il progetto, condiviso in partenariato tra il mondo agricolo locale organizzato: da associazioni di produttori, consorzi, organismi collettivi, associazioni di categoria e sindacati insieme alle istituzioni, Regione Toscana, Toscana Promozione, Camera di Commercio di Firenze, Comune di Firenze, Unioncamere, Università, ecc, consiste nella organizzazione, installazione, allestimento e gestione di una transumanza di animali e Cavalieri che si muoverà lungo un percorso concordato con tappe strutturate in villaggi. I percorsi saranno geo-referenziati e quindi messi in rete al fine di renderli praticabili ad un più ampio pubblico di appassionati, a piedi, in mountain-bike, ecc... I villaggi suddetti saranno realizzati in tende per gli alloggi dei cavalieri e dello staff, tendostrutture per la ristorazione, sevizi igienici mobili e recinti elettrici per il bestiame. Verranno inoltre realizzate alcune capanne Maremmane tipiche per ospitare alcuni artigiani che esporranno i loro prodotti. Nei villaggi sarà previsto l’accesso al pubblico, verranno organizzate animazioni e spettacoli, alcuni specificatamente dedicati alle scuole per una interazione tra studenti, cavalieri ed animali. Rappresentazioni inerenti la nostra cultura e le nostre tradizioni, dagli sbandieratori, ai cantastorie in prosa, dalla musica a gli artigiani che ci accompagneranno lungo il cammino.

 

Programma:

 

• 31 maggio -  Casone Ugolino previeux in occasione dell'inaugurazione di Wine Food Farm
• 10 settembre  -  Parco di Vulci
• 12 settembre –  Alberese - Grosseto
• 13 settembre –  Roccastrada
• 14 settembre – Roccastrada –  Abbazia di San Galgano
• 15 settembre – S. Galgano – Siena
• 16 settembre – Siena, Fortezza Medicea – Castelnuovo Berardenga
• 17 settembre – Castelnuovo Berardenga – Arezzo
• 18 settembre – Arezzo– Pergine Valdarno
• 19 settembre – Pergine Valdarno – Cavriglia
• 20 settembre – Cavriglia – Impruneta
• 21 Settembre – Impruneta – Firenze Parco delle Cascine

 

CASONE UGOLINO - CASTAGNETO CARDUCCI: 31 MAGGIO 2015

 

Castagneto Carducci dopo aver ospitato i cavalieri provenienti dalla strada medicea dei Cavalleggeri, quelli arrivati dalla via francese di Popogna, quest’anno proporrà un’insolita preview, accogliendo uomini ed animali di Transumare. Si tratta di un'iniziativa promossa da Gaddo della Gherardesca e Franco Malenotti, che già in passato, tramite la The Global Word Foundation, sono stati artefici di iniziative dedicate alla promozione del territorio e alla salvaguardia delle tradizioni. Tra le molte, il Castagneto Day, rimasto nella memoria di tanti quale evento di particolare successo. Così, in occasione di “Twine”, la rassegna dei vini più importanti e raffinati della costa toscana, che avrà cadenza annuale, un gruppo di butteri, una razzetta di puledri ed un branco di vacche maremmane, saranno presenti al Casone Ugolino, che presto diverrà una delle più prestigiose Wine & Food Farm della Toscana.

 

Un evento organizzato insieme all'Associazione Italiana Somelier, nel cinquantenario della sua fondazione, che coinvolge il territorio con tutte le sue peculiarità e non potevano mancare i simboli della Maremma. Già ospiti d’onore a Marsiglia Capitale Europea della Cultura 2013 per il grande evento TransUmance, quest’anno i Cavalieri di Maremma e Dimensione Maremma si presentano all’Italia con Transumare, una performance italo-francese, che sarà l’avvenimento equestre più importante del 2015.

 

Una parola che evoca antiche transumanze praticate nei secoli dalle montagne casentinesi, da un’umanità in movimento accompagnata da una moltitudine di animali, che scendevano sino alle pianure costiere lambite dal mare della Maremma, spesso a dorso dei cavalli figli di questa stessa terra.

 

Un’occasione da non mancare, un evento perfetto per le storiche strutture del Casone Ugolino, prossima sede del museo multimediale del vino, durante il quale sarà possibile degustare i vini più prestigiosi della Costa degli Etruschi, affiancati da prodotti gastronomici tipici, che rappresentano l’eccellenza del territorio.

 

Programma:

 

• ore 10.00 Apertura aree degustazioni, Twine, olio e food / Apertura area ristorazione / Apertura corner Ais Wine Shop
• ore 10.30 Presentazione Casone Ugolino / Italia, Toscana, Costa Tirrenica. Un’opportunità per il futuro                                                      
• ore 12.00 TransuMare Preview
• ore 14.00 Ais Wine Scool
• ore 15.00 Degustazione verticale storica
• ore 16.00 Intervento dello chef Luciano Zazzeri
• ore 16.30 Presentazione Matchess “Model X Reloaded”
• ore 17.00 Spettacolo TransuMare
• ore 19.00 Chiusura dell’evento

 

Pacchetti turistici creati appositamente per l’occasione, consultabili, insieme a tutte le informazioni sul sito internet: www.aistoscana.it

 

Ambra Famiani
Fonte: www.casonediugolino.com
www.aistoscana.it

Scarica:

Commenti

EVENTI: leggi anche...