EcoPlus

Tempo di Finali anche per il Campionato Italiano di Mountain Trail 2018

Domenica 25 novembre si sono svolte le ultime gare del Campionato Italiano di Mountain Trail Fitetrec Ante che tra vincitori e vinti ha decretato ancora una volta unico grande protagonista il Cavallo.

_2017/DSC_3659_ANTE_1.jpg _2017/DSC_8548_ANTE_2.jpg _2017/DSC_4494_ANTE_3.jpg _2017/DSC_7066_ANTE_4.jpg _2017/DSC_7162_ANTE_5.jpg _2017/DSC_7493_ANTE-6.jpg

Il cavallo non conosce barriere né colori, non giudica e non porta rancore, ma continua a donare tutta la sua bellezza ed il suo sapere al suo cavaliere; anche questo lo rende unico e speciale, come i soggetti che nello scorso fine settimana sono entrati per gareggiare nell'arena dell' Agr. La Campanina e Ranch il Sentiero, di età e razze diverse, mantelli e segni particolari vari ed eventuali ma tutti pronti a dare il meglio di sé.

 

Abbiamo presentato ampiamente questa disciplina tra le più giovani nel panorama dell’equitazione italiana, sbarcata dagli USA solo pochi anni or sono, che ha già fatto innamorare centinaia di cavalieri dal Nord al Sud del Bel Paese.

 

Ogni percorso anche indoor riproduce una serie di ostacoli più o meno insidiosi che si presentano normalmente in natura, le difficoltà sono diverse per ogni livello di preparazione di cavallo e cavaliere. Anche i riders più giovani o semplicemente i meno esperti possono affrontare il ponte tibetano, la pedana, la bascula in legno, etc...

 

come del resto ogni equide, qualunque sia la specie, razza o età può essere facilmente avvicinato al Mountain Trail che annovera tra le sue categorie quella in “HAND”

(il cavaliere conduce il cavallo “a mano” ndr).

 

Ma veniamo alle tanto attese classifiche, ricordiamo che i binomi vengono giudicati per “attitudine e complicità “ e non solo per performance come accade del resto quasi in tutte le discipline equestri.

 

Amazzoni, cavalli e cavalieri provenienti da cinque regioni diverse si sono cimentati nelle varie prove previste dal regolamento nazionale della Fitetrec-Ante, condiviso con Italia IMTCA, distribuite nelle giornate di  gare al termine delle quali sono stati decretati i vincitori del Campionato Italiano e Trofeo delle Regioni.

 

Per quest’ultimo riportiamo di seguito la classifica che vede al primo posto la squadra del Trentino Alto Adige con un buon vantaggio su tutti:

 

 

TROFEO DELLE REGIONI

Classifica generale

 

1° TRENTINO ALTO ADIGE 47 punti

 

2° VENETO 27punti

 

3° PIEMONTE 19 punti

 

4° LOMABRDIA 15 punti

 

5° LIGURIA 8 punti

 

 

 

CATEGORIE IN HAND


Novice Horse: 1° Giulia Gozzi su e GG Spark Lasan

 

Open Liv.1: 1° Nancy Seppi su CR Hot Gun Lady

 

Open Liv.2: 1° Massimo Seppi su JF Peppy Quixote

 

Adult Liv.1: 1° Nancy Seppi su CR Hot Gun Lady

 

Adult Liv.2: 1° Francesca Frach su Nico II G

 

Novice Youth A1: 1° Elise Moens su ICY Belle

 

Novice Youth A2: 1° Denise Unterweger su Nelli Froggy Miss

 

Novice Adult A1: 1° Elena Cannavò su Nevis

 

Novice Adult A2: 1° Roberto Capettini su Chanel

 

YOUTH1° Serena Reina su Taco Oscarina

 

 

 

CATEGORIE RIDING

Novice Horse: 1° Benjamin Seppi su JF Peppy Quixote

 

Open Liv.1: 1° Nancy Seppi su CR Hot Gun Lady

 

Open Liv.2: 1° Massimo Seppi su JF Peppy Quixote

 

Adult Liv.1: 1° Nancy Seppi su CR Hot Gun Lady

 

Adult Liv.2: 1° Stefano Greggio su Gitti

 

Novice Youth A1: 1° Elise Moens su Icy Belle

 

Novice Youth A2: 1° Fiamma Innocenti su Honey New Miki

 

Novice Adult A1: 1° Elena Cannavò su Nevis

 

Novice Adult A2: 1° Benedetta Andreoli su DR Tati Lena Dance

 

Youth: 1° Benjamin Seppi su JF Peppy Quixote

 

BridleLess: 1° Massimo Seppi su JF Peppy Quixote

 

Per il Campionato Italiano riportiamo solo il primo class. di ogni categoria, le classifiche integrali sono consultabili nella sezione "Allegati"

 

 

L’adrenalinica categoria “Gamblers Choice” che ha scatenato il pubblico presente in arena è stata vinta dal veterano della disciplina Mr. Diego Pasqualetto in sella al suo lucente destriero Dually Smoking con un punteggio di 2090,00 points.

 

Per questo splendido evento non si è lesinato di certo sull’organizzazione, seguita interamente dal Resp. Nazionale di disciplina Ornella Tacconi ed il suo team, a cominciare dalla scelta della location,Agr. La Campanina e Ranch il Sentiero di Zanica (BG), che con le sue importanti strutture ha offerto un alto livello di ospitalità a cavalli, cavalieri e simpatizzanti.

 

Tutti i partecipanti hanno avuto modo di seguire nei giorni precedenti le gare un Clinic con lo statunitense Mark Bolender, guru e ideatore di questa appassionante disciplina, presidente dell’International Mountain Trail Challenge Association (IMTCA) e giudice di gara nelle gornate a fianco di Corrado Matteazzi.

 

Arrivederci al prossimo anno con l’auspicio che "nel nome del cavallo" anche questa spettacolare disciplina possa crescere sempre più, e come recitavano i latini:Bonus eques, numquam caret lancea; vale a dire quando si vuol fare una cosa si trova il modo di farla!

 

Si ringrazia per le fotografie Veronica Giacopelli

 

redazione
Fonte: Romina R. Ufficio Stampa Fitetrec Ante

Commenti

WESTERN: leggi anche...