Cover Technology

Piazza di Siena: Tutto pronto per l'edizione 2017

Iniziano oggi le cinque giornate di gara

piazza-di-siena-2017.jpg
Parte oggi l’85° CSIO di Roma Piazza di Siena Intesa Sanpaolo - Master fratelli d'Inzeo. Cinque giornate di gara con dieci categorie e, in aggunta, un vasto calendario di competizioni internazionali riservate ai cavalli giovani (CSIYH) e nazionali. Da questa edizione, e fino al 2024, la manifestazione vede l’organizzazione della Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) in partnership con il CONI.
 
Numeri imponenti per uno degli otto eventi riconosciuti dalla Federazione internazionale (FEI) come un appuntamento top dell’equitazione mondiale. Sedici nazioni rappresentate, 200 cavalli, 72 tra cavalieri e amazzoni che si contenderanno il montepremi di 600 mila euro dei quali 200 per la Coppa delle Nazioni e altrettanti per il Gran Premio. Oltre ad altri super-premi messi in palio dalla MAG-JLT.
 
La FEI Nations Cup™ presented by Longines, in programma venerdì 26 maggio, e il Gran Premio Loro Piana Città di Roma, di domenica 28, rappresentano da sempre le due gare più attese e spettacolari dell’evento. Otto le squadre al via nella Coppa delle Nazioni (Canada, Francia, Irlanda, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera e Italia). L’Italia, dalla prima edizione del 1926, ne ha vinte 27 ma il successo sfugge da 32 anni. Dietro l’Italia la Francia con 19 successi, Gran Bretagna 12 (le ultime due nel 2015 e 2016), Germania 11.

Cinque vittorie per gli USA, Svizzera 3, Olanda 1. Hanno inscritto il loro nome nell’albo d’oro anche Belgio, Messico, Spagna, Turchia, Svezia e Ucraina con un successo a testa. Il Team manager selezionatore degi azzurri, Roberto Arioldi, tenta l’impresa di spezzare il tabù schierando un quartetto da scegliere tra Emilio Bicocchi, Piergiorgio Bucci, Bruno Chimirri, Lorenzo De Luca (numero 6 al mondo) e Alberto Zorzi.

Una rosa di cavalieri, questa, che ha saputo cogliere tra gli ultimi mesi del 2016 e questo inizio di 2017 straordinari risultati a livello individuale in gare all’estero. Squadra favorita è la Francia che schiera la formazione medaglia d’oro all’Olimpiade di Rio: Philippe Rozier, Kevin Staut, Penelope Leprevost e Roger Yves Bost.
 
Occhi puntati però anche sulla nazionale irlandese che ha scelto di affidare il ruolo di Commissario Tecnico a un beniamino del pubblico romano, il brasiliano Rodrigo Pessoa, oro all’Olimpiade di Atene 2004 e oro ai mondiali di equitazione a Roma nel 1998, nonché già vincitore del Gran Premio Roma nel 2009. Grande curiosità intorno a Dalma Malhas, amazzone dell’Arabia Saudita, la prima a ottenere il visto del Re per partecipare alle Olimpiadi Giovanili a Singapore. Malhas è cresciuta professionalmente in Italia e già lo scorso anno ha partecipato alle gare giovanili a Piazza di Siena.
 
Lo Chef de Piste dello CSIO anche quest’anno sarà Uliano Vezzani, considerato tra i migliori al mondo e nella terna dei candidati per costruire il percorso alle Olimpiadi di Tokio 2020.
 
Il Gran Premio Loro Piana Città di Roma è invece la gara individuale più importante e attesa. Qui l’ultimo successo italiano risale al 1994, lo firmò Arnaldo Bologni in sella a May Day. Altre due le gare di rilievo nel programma internazionale sono il Premio Piazza di Siena Intesa Sanpaolo e la spettacolare Sei Barriere Intesa Sanpaolo.
 
La compagine azzurra è composta complessivamente da 21 cavalieri. Oltre ai cinque della squadra Roberto Arioldi ha convocato per le gare individuali anche Francesca Arioldi, Francesca Ciriesi, Claudio Delnevo, Massimiliano Ferrario, Guido Franchi (il più giovane del Concorso con i suoi 19 anni), Francesco Franco (il più anziano, classe 1958), Juan Carlos Garcia, Emanuele Gaudiano, Gianni Govoni, Giulia Marquet Martinengo, Luca Marziani, Luca Maria Moneta, Paolo Paini, Davide Sbardella, Francesco Turturiello e Roberto Turchetto. A loro, ma in gara solo per il premio Sei Barriere Intesa Sanpaolo, si aggiungono Filippo Marco Bologni, Andrea Castrichella, Giuseppe Carrabotta, Eugenio Grimaldi, Angelica Impronta, Salvatore Sorbello e Giulio Torsello.
 
Tra le tante novità 2017 FISE e CONI, che hanno coniato per l’evento lo slogan ‘Il cuore oltre’, hanno come obiettivo primario quello di restituire il concorso ippico a Roma e ai romani. Da qui l’ingresso gratuito per il pubblico per tutte le giornate di gara. A disposizione la tribuna Raffaello con 700 posti più l’area del prato intorno all’ovale del campo gara.
 
Ma Piazza di Siena 2017 non si esaurirà con le gare. Continuerà a vivere fino a tarda notte con eventi di ogni genere, quali musica, feste, servizi di ristorazione.
 
Tra gli appuntamenti imperdibili la partita di polo Italia-Argentina di sabato alle ore 21 e i tradizionali Caroselli. Si parte sabato con il Carosello di Lance dei Lancieri di Montebello e domenica il Carosello dei ragazzi di Villa Buon Respiro e, a chiusura della manifestazione, il tradizionale Carosello del 4° Reggimento Carabinieri a cavallo.
 
Piazza di Siena riserva anche una particolare cura agli aspetti legati alla solidarietà con tante iniziative tra le quali, domenica, l’appuntamento per la Giornata Nazionale per la Donazione e il Trapianto oltre a particolari eventi per ragazzi normodotati e disabili. Tra le più gettonate le passeggiate ludiche didattiche con i pony, guidate da tecnici specializzati della FISE.

Redazione
Fonte: Ufficio Stampa Piazza di Siena

Commenti

EVENTI: leggi anche...