Equigomma

Partita a Matera la "due giorni" del Corso di Formazione sul "Veterinario aziendale", con la presentazione del direttore generale A.I.A., Roberto Maddé, ha preso il via nel capoluogo lucano.

Nella mattinata di mercoledì 13 marzo, per concludersi domani, giovedì 14, la parte teorica formativa per l'abilitazione delle figure professionali del Sistema allevatoriale sul territorio sulle innovazioni dei sistemi di valutazione del benessere animale e della biosicurezza negli allevamenti.

_2017/IMG_4351.jpg
Presentata dal direttore generale dell’A.I.A., Roberto Maddé, ha preso il via a Matera nella mattinata di oggi, mercoledì 13 marzo 2019, per concludersi domani, la seconda tappa (dopo quella iniziale tenutasi nel dicembre scorso a Roma) del Corso di Formazione organizzato dall’Associazione Italiana Allevatori, in questa occasione in collaborazione con l’Associazione Regionale Allevatori (Ara) della Basilicata, su “Il Veterinario aziendale: le innovazioni dei sistemi di valutazione del benessere e della biosicurezza nell’allevamento ai sensi del Dm 7 dicembre 2017 “.
 
 
I lavori della giornata sono stati introdotti dal direttore dell’Associazione Regionale Allevatori della Basilicata, Augusto Calbi.
 
 
“Proseguiamo oggi – ha detto tra l’altro il direttore generale A.I.A. Roberto Maddé nella sua presentazione – un percorso formativo che riteniamo fondamentale per gli sviluppi nell’immediato futuro in materia di adeguamento professionale alle nuove normative sul benessere animale e sulla sicurezza sanitaria negli allevamenti. 
 
 
Il tutto in un’ottica di sempre maggior collaborazione del sistema produttivo zootecnico con il mondo della veterinaria. 
 
 
Riteniamo, infatti, che gli obiettivi di sostenibilità e garanzia qualitativa dell’allevamento italiano non possono prescindere da un metodo di lavoro improntato al reciproco scambio tra operatori e tecnici in zootecnia e quelli della sanità veterinaria, anche per perseguire la strada tracciata dall’approccio ‘One Health ‘ tra uomini e animali”.
 
 
La parte formativa in corso nel capoluogo lucano, patrocinato dalla Regione Basilicata e dagli Ordini dei Medici Veterinari delle province di Potenza e di Matera, coinvolge oltre cento veterinari provenienti da diverse regioni del Centro-Sud Italia, che rappresentano solo una parte delle figure professionali operanti nelle strutture del Sistema allevatoriale. 
 
 
Il Corso segue il programma previsto dal Dm 7 dicembre 2017, con 16 ore totali di formazione che daranno diritto ai partecipanti a 16 crediti ECM (gli strumenti formativi attraverso i quali i professionisti in campo sanitario mantengono aggiornate le proprie competenze professionali per meglio rispondere alle esigenze degli utenti) e permetterà la presentazione della domanda per l’inserimento nell’elenco nazionale dei Veterinari aziendali tenuto dalla Fnovi.
 
 
Tra gli argomenti trattati nel 1° Modulo in svolgimento nella giornata iniziale, figurano la produzione primaria, le norme sul cosiddetto “Pacchetto igiene” e il sistema “Classyfarm “.
 
 
Roma, mercoledì 13 marzo 2019
 
 
Informazioni: e-mail mammarella.c@aia.it (Camillo Mammarella)

Redazone

Fonte: Ufficio stampa
Camillo Mammarella
Associazione Italiana Allevatori (A.I.A.)

Commenti

FORMAZIONE: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL likit al