Cover Technology

IL LONGINES GLOBAL CHAMPIONS TOUR FA TAPPA A ROMA

L´atteso Concorso Internazionale a cinque stelle, che si svolgerà il prossimo settembre all´interno della meravigliosa cornice dello Stadio dei Marmi del Foro Italico sotto l´egida della FISE e il patrocinio del CONI, del Comitato Paralimpico Italiano e di Roma Capitale, si aggiunge al già ricco bouquet di grandi eventi sportivi della capitale.

presentazione_LGCT_Roma.jpg

Il prestigioso Salone d’Onore del CONI a Roma ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della tappa romana del Longines Global Champions Tour.

 


Alla presentazione di quella che sarà la tredicesima di quindici tappe del circuito di concorsi di equitazione più prestigioso al mondo, erano presenti Jan Tops - ex cavaliere di punta della nazionale olandese e ora apprezzatissimo tecnico ed imprenditore, nonché creatore del circuito, Vittorio Orlandi
- Presidente della FISE, Giovanni Malagò - Presidente del CONI, Luca Pancalli - Presidente del Comitato Paralimpico Italiano, Paolo Masini - Assessore allo Scuola e allo Sport di Roma Capitale, Franco Chimenti - Presidente CONI Servizi e Marco Danese - Direttore Sportivo Longines Global Champions Tour.

 

 

Roma, al pari di grandi capitali europee quali Madrid, Parigi o Londra, diventate sedi del circuito, offrirà così un doppio appuntamento nel calendario internazionale dei concorsi top.


L’occasione è veramente straordinaria: l’adrenalina cresce tra gli appassionati, già da tempo pronti per un week-end capitolino all’insegna dell’equitazione di massimo livello, ma anche tra i cavalieri.

 

La presenza per gli appuntamenti del Longines Global Champions Tour (quindici tappe nelle più belle location di tre continenti, Europa, Asia e America) è riservata solo ai migliori atleti del mondo, e molti campioni hanno già contattato il Comitato Organizzatore per manifestare il proprio interesse a partecipare all'appuntamento romano, il tredicesimo in ordine di calendario, tra quelli previsti per il 2015.

 


Quella che andrà in scena nel campo gara, ricavato nella parte centrale della pista di atletica dello stadio, sarà dunque una vera e propria parata di campioni e, come in molte tappe del Longines Global Champions Tour, l’ingresso all’area – nel caso dello Stadio dei Marmi oltre che a tutte le gradinate anche alla tribuna coperta centrale rispetto al campo gara – sarà gratuito per il pubblico.


Straordinaria, nello spirito delle scelte di Jan Tops per il circuito, la location dello Stadio dei Marmi, sottoposto a vincolo dal Ministero dei Beni Architettonici e Culturali. Costruito tra il 1928 ed il 1932, questo è considerato una vera e propria icona del complesso del Foro Italico. Reso disponibile per questo evento di levatura mondiale dal CONI, sotto l’attento controllo dello stesso, verrà convertito a sede di gara di un concorso ippico di massima levatura con un progetto sviluppato nel pieno rispetto della sua incomparabile cornice, con l’utilizzo di strutture eleganti e di minimo impatto ambientale.

 

Le due tribune previste avranno infatti tutte coperture piane e saranno contenute nell’invaso dello stadio per non disturbare in nessun modo la visuale della pregevole corona delle statue. I cavalli accederanno all’area delle competizioni dalla rampa che verrà opportunamente rivestita con materiale antiscivolo.

 

Il prato interno alla pista di atletica sarà ricoperto di sabbia silicea e microfibra e con il sapiente lavoro degli specialisti verrà trasformato in fondo ideale per un concorso di massima qualità tecnica quale il Longines Global Champions Tour. L’area prevede anche un campo di esercizio di 50 per 30 metri.

 


Il lato corto dell’ovale opposto alla rampa di accesso è stato invece destinato all’area commerciale e al servizio di bar/ristorante per il pubblico. Per le scuderie, tutte perimetrate da recinzioni e con accesso consentito solo agli addetti ai lavori, è previsto il montaggio di 240 box prefabbricati che saranno posizionati nella strada alberata di servizio dello stadio e, in parte, anche nel parcheggio prospiciente l’ingresso laterale del CONI.


La data da segnare in agenda con doppio circoletto rosso è quella del secondo fine settimana di settembre, da venerdì 11 a domenica 13.

 

Sarà allora che nella capitale, da sempre con Piazza di Siena palcoscenico della più alta espressione dell’equitazione mondiale, arriveranno i migliori cavalieri del mondo.

 

 

redazione

Commenti

EVENTI: leggi anche...