Ecoplus

Lo sapevi che... il Tonno Rosso è a rischio di estinzione?

La principale causa della scomparsa di questa specie è la pesca estremamente intensiva

_2017/tonno_rosso.jpg
Il Tonno Rosso, conosciuto anche come Tonno Pinna Blu, è un pesce di grandi dimensioni diffuso principalmente nel Mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico. Questa specie, già estinta nel Mar Nero, è considerata a rischio.
 
Il suo corpo è romboidale e robusto, di colore blu e grigio e presenta delle pinne di color giallo acceso. Caratteristica di questo animale sono le pinne pettorali relativamente corte. Un esemplare maturo di Tonno Rosso si aggira sui 2 metri circa di lunghezza e pesa più di 200 kg, ma alcuni esemplari possono addirittura superare i 400 kg di peso.
 
Il Tonno Rosso può raggiungere i 500 metri di profondità e superare i 60 km/h di velocità. 
 
La sua dieta consiste principalmente di piccoli pesci (quali sardine e aringe) e invertebrati.
 
L'esistenza del Tonno Rosso è messa a rischio dalla pesca intensiva. Si tratta infatti di un animale estremamente importante da un punto di vista commerciale, soprattutto per i giapponesi che lo utilizzano per il sushi. L'allevamento di questo animale è iniziato negli anni 70: da allora, la popolazione di Tonno Rosso dell'Oceano Atlantico ha visto un declino di quasi il 90%.
 
Greenpeace, nel 2010, ha inserito il Tonno Rosso alla lista dei pesci a serio rischio di estinzione. Anche associazioni animaliste come Sea Sheperd hanno promosso iniziative per sensibilizzare nei confronti del rischio di estinzione del Tonno Rosso. In Europa sono stati fissati dei parametri per salvaguardare l'esistenza della specie e limitarne la pesca.

Redazione

Commenti

ANIMALI: leggi anche...