EcoPlus

La Fitetrec Ante tira le somme delle tre intense giornate di incontri, tappe di Campionato per diverse discipline Federali, Special Event e molto altro

fitetrec-est.jpg 2(85).jpg 3(61).jpg fitetrec-2.jpg
credito ph. Giuseppe Cardillo

Un grande afflusso di pubblico, così come tesserati, centri ippici, istruttori e tecnici ha fatto della fiera romana appena conclusa una tre giorni ricca scambi, confronti e comunicazione delle numerose realtà e progetti Federali.


Numerose gare in diverse discipline, tappe di campionato e special event, hanno reso importante la presenza Fitetrec sul territorio quale punto di riferimento nel turismo equestre, e prezioso anello di congiunzione tra equitazione e territorio, e nelle diverse discipline sportive sotto la propria egida


Dalla firma dell’accordo con Conmar (Consorzio Nazionale per la valorizzazione dei Cavalli di Razza Maremmana), primo importante passo che unisce concretamente Fitetrec Ante al territorio di cui il cavallo fa parte per la sua valorizzazione promozione, fino allo show equestre firmato dalla Federazione, Maremma nel cuore, che ha portato in scena – in linea con la partnership attivata con Conmar - le tradizioni di questa terra, dove re e regine sono da sempre i butteri, i loro straordinari cavalli Maremmani e Tolfetani, e le vacche Maremmane.


Grande afflusso anche al padiglione con le aree Fiteterc dedicate a mondo di pony e bambini, grazie anche alla presentazione dei due nuovi progetti Federali GiocaPony 2016 e Hop & Taco, e al reparto addestratori Federale. Moltissimi i battesimi della sella fatti ogni giorno con pony delle più svariate taglie sotto la supervisione degli istruttori Fitetrec Ante, e le dimostrazioni di addestramento fatte da altri professionisti Fitetrec sempre nel massimo rispetto del cavallo e sui binari di una comunicazione consapevole e non coercitiva con l’animale.  


Due gli stand Federali presenti al padiglione 8 di Cavalli a Roma, area nella quale si trovava anche l’arena in sabbia in cui sono disputate le gare dello Special event di Monta da lavoro sia tradizionale sia veloce. Numerosi i nuovi progetti Fitetrec Ante qui promossi e divulgati, tra cui Il viaggio della Misericordia a cavallo – in sella da Cracovia (partenza il 9 marzo prossimo dalla Polonia) fino a Roma come tributo equestre per il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco -, l’Equiraduno Nazionale, che coinciderà con l’arrivo a Roma del Viaggio della Misericordia a cavallo (25 e 26 giugno 2016), a ancora l’Equiraduno in Rosa (7 e 8 maggio in ogni Regione d’Italia), l’Equiraduno delle Regioni (17 e 18 settembre, anch’esso in ogni Regione).


Comunicati in fiera anche gli importanti appuntamenti per la disciplina del Trec (acronimo di Tecniche di Ricognizione Equestre Competitive) che quest’anno vedrà quest’anno grandi appuntamenti (Staffa d’Oro, dal 15 al 17 aprile a Formello (Rm), il Campionato italiano e la Coppa Europa, il 14 e 15 maggio a Mantova, il Trofeo delle Regioni, dal 29 al 31 luglio in Umbria, e il Campionati del mondo juniores e seniores “Euromondial Trec 2016” a settembre in Spagna), e la Monta da lavoro tradizionale, che vedrà il proprio Campionato europeo dal 25 al 27 giugno a Roma, a Tor di Quinto.


DISCIPLINE & GARE: I NOSTRI CAMPIONI


MONTA DA LAVORO TRADIZIONALE
Questa disciplina ha visto disputarsi lo Special event Trofeo della Capitale e un grande afflusso non solo di partecipanti ma anche di pubblico che, durante le gare, ha partecipato entusiasticamente alle diverse fasi di competizione.
Nella categoria Amatori il primo classificato è stato David Jimenez Romero su Fandango, seguito da Luca Autuori su Pippo e da Sebastiano Vinci Gigliucci su Hur. Nella categoria Cavalli debuttanti l’oro è stato invece appannaggio di Luca Corrado su Mr. Kreb, seguito dall’argento Valentina Bighignoli Valentina su Pure Diamond e Margherita Prugnoli su M. Brigante. Prima nella categoria Giovanissimi Clara Santomauro su Black, seguita da Alessia Vannoni su M. Nevada delle Selvacce e da Francesca Di Nuzzo su Flicka.


Nella categoria Juniores Sara Quatrini in sella a Pilot ha conquistato il gradino più alto del podio, seguita da Giulia Andrea Picciolini su Miracolo del Talozzo e da Chiara Mattioli su Stella. Infine la categoria Open ha visto il trionfo di Paolo Sensi Paolo su Navart, seguito da Canio Santomauro su Felicidade e da Renzo Bersaglia su Ombormanto.
Questa disciplina ha lo scopo di migliorare le tecniche equestri dei cavalieri che, nella storia, hanno utlizzato il cavallo come compagno e mezzo di numerosi lavori, nei campi e con il bestiame. Peculiarità della disciplina è che in tutte le categorie “open” le prove devono essere sostenute tenendo entrambe le redini con una sola mano, pena l’eliminazione. Questa disciplina si struttura su quattro prove: attitudine, addestramento, gimkana e sbrancamento.


MONTA DA LAVORO VELOCE
Anche auesta disciplina ha visto disputarsi lo Special event Trofeo della Capitale. Oro nella categoria Juniores per Lorenzo Nursia su Corsetta, seguito da Shania Gatto Pomponio su Butterfly e da Diego Maiucci su Venere. La categoria Amatori, invece, ha visto vincere Alessandro Costantini su E.J. seguito da Angelo Amadio su Bueno e da David Tacconi su Ugo. Ultima categoria in gara la Open, dove il trionfo è andato a Massimo Versari su Brigida, seguito da Marco Quatrini su Jerry e da Gianlcuca Di Mora su Carolina Dottor Taba.
U n ottimo riscontro per la categoria Mulo Montato che ha debuttato a Cavalli a Roma, con un percorso leggermente modificato rispetto a quello preparato per i cavalli.
L’obiettivo di questa specialità è esaltare la capacità del binomio in termini di velocità, precisione, stile, coordinazione e regolarità nell’affrontare qualunque ostacolo che rappresenti difficoltà che possono essere incontrate nel lavoro con il cavallo.


GIMKANA WESTERN
Disputata a Cavalli a Roma la prima tappa di Coppa Italia di questa disciplina. Nella massima categoria in gara, la Open, l’oro è andato a Marco Pioli su Pacefull Snapper, seguito da Emanuel Fagnani su Asia, argento, e da Massimo Versari su Brigida, bronzo. Pioli, vincitore della Coppa Italia nella categoria Open e appartenente al team Checcarini associazione Cavalieri di Cesano, è un cavaliere romano  classe 1976 che già l’anno scorso è stato campione italiano di Monta da lavoro veloce con lo stesso cavallo, e vincitore del Trofeo delle Regioni della stessa disciplina. Nella Coppa Italia categoria Lady l’oro è invece andato a Daniela Pollastrelli su Gesso, seguita da Aurora Mengoni su Perla e da Alessia Andreanelli su Ila. Nella stessa Coppa la categoria Novice Junior e Novice Youth è stata invece vinta rispettivamente da Asia Pompa in sella a Mr Cool on Holiday e da Sara de Rosa su Berry Doc Pride.
La categoria Non Pro di Coppa Italia, infine, è stata appannaggio del binomio composto da Juri Delle Fratte in sella a Johnny, seguito da Alice Santilli su Bambola e da Aurora Mengoni in sella a Perle.


CUTTING
Molto bene, con un grande afflusso di pubblico sulle tribune, il Trofeo Airone, garadella NCHA (National Cutting Horse Association of Italy), disputato a Cavalli a Roma sotto l'egida Fitetrec Ante. Sono stati due i go con classifiche separate valevoli per l’European Championship, nelle categorie Open, Novice horse $5.000, Non pro e Limited non pro. Oltre a questo, facendo la sommatoria dei due go, il primo di ogni categoria ha conquistato l’ambito Trofeo Airone.  Nel primo go di venerdì categoria Open l’oro è andato a Denis Pini in sella a All About Pep di proprietà di Dirk Fransen con score 74, che ha trionfato anche nella categoria Ncha $ 5,000 Novice horse ma questa volta in sella a Missy Pepto, cavalla proprietà di Davide Tresoldi, con uno score di 73. Nella categoria Non pro il gradino più alto del podio è stato invece appannaggio di Marco Sacchetti su Coupe Dualville, cavallo di Willem Bembom, con score 74.


Il secondo go di sabato, poi, ha visto Gianluca Munarini con This Cat Sultan vincere la categoria Open (score 75), mentre la categoria Ncha  $ 5,000  Novice horse è stata vinta da
Marco Salvatori con un cavallo di sua proprietà, Pouncake Deluxe (score 72), e la Non pro
da Marco Sacchetti con Cattamoola (score 74).
Si sono aggiudicati quindi il Trofeo Airone nella  categoria Open Gianluca Munarini  con This Cat Sultan mentre nella Non pro la vittoria è andata Marco Sacchetti con Coupe Dualville e nella $5000 Novice horse a Denis Pini con Missy Pepto.


Scopo del binomio che si cimenta nel Cutting è entrare nella mandria e separare un vitello portandolo al centro della parte libera dell'arena: a questo punto il cavaliere lascia in totale libertà di movimento il cavallo che deve dimostrare il suo cow-sense tenendo il vitello scelto separato dalla mandria.


TEAM PENNING
Cavalli a Roma 2016 ha visto la prima tappa del Campionato Italiano di questa appassionante disciplina. Sono stati 1030 in totale i go disputati e 515 i team in gara. Numeri importanti che ben dimostrano il seguito di questa disciplina Fitetrec Ante.


La categoria Intermediate Open 16 punti – ha visto 42 team partecipanti di cui il primo è stato il Team MANGO WARRANTY REA composto da : STERBINI MARCO in sella a GREAT HEARTACRE, PASSA ANDREA in sella a CAP GLADIATURIUS COLONEL, REA AMEDEO in sella a LITTLE LIL WHIZ i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.03,71. Secondo posto per il Team A.I.T.P. CT TRANSPORT composto da: LAGHI ALFREDO in sella a SUGAR SMART, DI GIACINTO DAVIDE in sella a LIGHTS ON MATE e DI SALVATORE VERUSKA  in sella a SMARTER i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.14,93. Terzo classificato iI Team LA MASSERIA DILPLAST  composto da : MENABÒ LUCA in sella a TR COUCH POTATO, DI GIACINTO DAVIDE in sella a LIGHTS ON MATE e  TINI ANTONIO in sella a SHES GOT SPIRIT i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.19,13.


La categoria Intermediate Open 13 punti, invece, ha visto 76 team partecipanti, tra i quali l’oro è andato al Team A.I.T.P. ECORA composta da: LAGHI ALFREDO  in sella a SUGAR SMART , MENABO' LUCA in sella a TR COUCH POTATO e  DI SALVATORE VERUSKA in sella a SMARTER i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.13,81. Argento, poi,. Per il Team BOSCA QUATTRO composto da : LAMA BENEDETTA in sella a MARYLAND CAST, POSSENTI ELISEO in sella a MISS LITTLE PLAY e BAYNHAM SOFIA in sella BLOOM SHIME i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.16,80. Alle loro spalle il terzo classificato, il Team ERBANITO MONTEGELATO composto da : MARINO MIRKO in sella a SMARTLY ABIGALE, GRAVINA ANGELO in sella a ML SMART HICKORY e BANDINU GIORGIO in sella ANS WYATT PUMA i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.27,97.


La categoria Limited Open 9 punti, poi, ha visto contendersi il titolo 133 team al via.
Tra tutti i migliori sono stati i binomi del Team ZOO SERVICE BELLINI composto da : TOMASSETTI PATRIZIO in sella a CATALINO MOSS, DI BARTOLOMEO DANIELE  in sella a SMARTER e  BELLINI RICCARDO in sella a AM CHICHI DUAL i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.16,52. Dietro di loro i secondi classificati, il Team CS HORSES DORA SACCHI 3 composto da : SALVIA CLAUDIO in sella a IMA SPRING SLIDE, GIARDINA ROBERTO in sella a PIOGGIA THEKID LETIA e BIANCHI ANTONIO in sella MAGIC MIFILENA i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.19,67. Terzi in questa categoria


Quelli del Team FROSOLONE PERFORMANTE composto da:  FIANI CARMINE in sella a SH TY REGALITY, ALBANESE GIUSEPPE in sella a MY CRAZY HEART e MANGIONE MICHELE in sella BOB ACRES GOLD i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.29,04.


La categoria YOUTH, ha visto invece 24 team ai nastri di partenza.  Oro tra loro per il Team ERBANITO YOUTH 5 composto da : LONGOBARDI MIRIAM in sella a AVATAR, PETROSINO MARIO in sella a RR QUEEN MUNTRESS e ALIPERTA ROSARIO in sella a RH REBEL ROYAL GIRL i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.09,97. Argento per il Team SAMISA RANCH UNO composto da: POLI BARBERIS GABRIELE in sella a JOSEPHINE JESTER, PASELLA BEATRICE  in sella SR CHICO BAR e FASCE SIMONE in sella a SMART LITTLE JOE i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.18,61.


Bronzo, infine, per il Team 059 BOSCA composto da:  VENOSI ANTONIO in sella a SMARTYS CHICKASHA,  LAMA BENEDETTA in sella a MARYLAND CAST e SCALAMBRA LIVIA in sella SWETT N BOSSY i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.31,84.


Lo Special Event & Maturity Class in Class ha visto invece la categoria Intermediate Open 16 punti, con 82 team partecipanti. Primo il Team 059 ZOO SERVICE composto da POSSENTI ELISEO in sella a GUN S CAT,  TOMASSETTI PATRIZIO in sella a CATALINO MOSS e DI SALVATORE VERUSKA in sella a SMARTER i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.06,61. Secondo il Team BRUMAX VETRI S.R.L. composto da : REA AMEDEO in sella a LITTLE LIL WHIZ,  DI COLA ROBERTO in sella a KUDOS PROMISE e MATERIALE ALESSANDRO in sella a PLAY THE PRISE i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.08,44. Terzo il Team SOUTHERN RANCH DI LILLO AUTODEMOLIZIONI composto da:  DI LILLO ANTONIO in sella a SMART PLAY GIOIELLA, TELESE SILVIO in sella a DOC'S HELDORADO e  DI CERBO GIUSEPPE  in sella a LITTLE SMART HUNTER i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.09,87.


Nel Maturity il primo classificato è stato il Team CS HORSES 059 composto da: POSSENTI ELISEO in sella a GUN S CAT,  SALVIA CLAUDIO in sella a MAGIC MIFILENA e NUZZI PAOLA in sella a MISTER PEPTO TAZ i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.11,69.  Il secondo posto, invece, è andato al Team JAXAAY composto da : CHAVES OSCARITO in sella a DG FREK,  DI VIGGIANO STEFANIA in sella a  SMARTY MONTANA e SALARDI DANIELE in sella a HF RUBBERBAND MAN i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.22,05. Terzo il Team A.I.T.P. ASTRA REASEARCH M.W. composto da : LAGHI ALFREDO in sella a SUGAR SMART , STERBINI MARCO in sella a MS DILLY e MENABO' LUCA in sella a TR COUCH POTATO i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.23,72.


Lo Special Event categoria Limited Open 11 punti, infine, ha visto 158 team al via, tra iq auli il grandino più alto del podio è stato appannaggio del Team GC DELLI CASTELLI composto da  GILOTTI CRESCENZO in sella a STAR STRUOK KITTY,  CASERTANO LUCA in sella a BELLE BOTTON LEVIS e DELLI CASTELLI MANUEL in sella a JAZA i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 52,68. Alle loro spalle il Team FROSOLONE MASELLI COSTRUZIONI composto da  MASELLI MICHELE in sella a AM PEACEFUL CHARGER , ALBANESE GIUSEPPE in sellla a  MY CRAZY HEART e  FIANI CARMINE SH TY REGALITY i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 58,15. Terzo il Team OKLAOMA CT TRANSPORT composto da DI GIACINTO DAVIDE in sella a LIGHTS ON MATE,  VENEZIALE FABRIZIO in sella a STARLIT HUNTRESS e PETROSINO MARIO RR QUEEN MUNTRESS i quali hanno chiuso in due go 6 vitelli nel pen in un tempo di 1.08,90.


Infine è stato assegnato il Trofeo Purina best horse al cavallo che ha totalizzato più vincite nelle gare del Campionato Italiano, detto premio è stato vinto dal cavallo SMARTER di Proprietà di Veruska Di Salvatore.


DOMA VAQUERA
Giocata in territorio romano anche per questa disciplina Federale la prima tappa del Campionato italiano. La categoria Intermedia ha consegnato la medaglia d’oro a Ivan Stredda su Hispanico El Sharris, mentre quella d’argendo è andata a Marco Barcella su Lunero e quella di bronzo a Roberto Settimi su Traillero. Nella categoria Cavalli domati, invece, il primo posto è andato a Clizia Moffa su Palinero, seguita da Marco Barecella su Zivago e da Roberta Tozzi su Alconero. Nell’ultima categoria in gara, quella Cavalli iniziati, primo posto per Massimiliano Armillei su Aspromonte, seguito da Francesco Sinibaldi su Szilav e da Simona Pozzoni su Lunero.


MOUNTAIN TRAIL
Prima tappa regionale (per il Lazio) del Campionato italiano di questa neo disciplina Federale che ha già moltissimi seguito e il cui regolamento è stato approvato a gennaio 2016. Tre le categorie in gara - Youth, Novice e Amateur – unite a uno Special event.


Per la categoria Youth il primo posto è andato a Mirco Sistoni (monta maremmana) su Asterix, seguito da Francesco de Giorgi (monta western) su Melody e da Emanuele Lorenzetti su N Bacco.
Per quella Novice l’oro è andato a Annalisa Marra (monta western) in sella a  Melody, seguita da Claudio Marziano (monta western) su Hidalgo e da Ilaria Riganti (monta western) in sella a Fulginet. Nella categoria Amateur, invece, il primo posto è stato appannaggio di Alessia Quartini (monta western) su Hunde Star Track, seguita da Mirco pagnotta (monta western) su Hidalgo e da Ilaria Riganti sul mulo Calimero.
Lo Special event, organizzato nell’area all’aperto dedicata alla neo disciplina Fitetrec Ante, ha visto l’oro di Gianluca di Berardino (monta maremmana) su Candy.


Il Mountain Trail è una disciplina che porta gli ostacoli di campagna e le difficoltà che si possono incontrare in passeggiata “a casa”, ossia all’interno di un percorso ricostruito all’interno di un certo spazio. Affiatamento del binomio, in sella ma anche a terra, scioltezza nel superare gli ostacoli, ma anche doti di horsemanship e cavalli coraggiosi! Sei gli ostacoli che devono essere obbligatoriamente presenti in un campo di Mountain Trail, dal ponte tibetano, la pedana e i tre livelli, fino al ponte d’equilibrio, la bascula e i sei tronchi. Ogni concorrente entra quindi in campo, o in gara, con un punteggio base di 70 punti, che può essere incrementato o decurtato in base all’andamento delle prove e a seconda di una serie di valutazione che la giuria fa del binomio.

Redazione
Fonte: FITETREC ANTE

Commenti

MONTA LAVORO: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit