Nord Piave
Jumping Verona: Le dichiarazioni in conferenza stampa

Jumping Verona: Le dichiarazioni in conferenza stampa

Una tappa di Coppa del Mondo che ha entusiasmato il pubblico e tenuto col fiato sospeso fino all'ultimo ostacolo.
La tensione nei cavalieri che hanno preso parte al barrage, si percepisce netta anche in conferenza stampa dopo oltre un´ora dalla fine della gara

_2017/79901573411027965-1-ok.jpg
Ph. Jumping Verona / S. Grasso

_2017/79901573411027965-2-ok.jpg
Ph. Jumping Verona / S. Grasso

Scott Brash: “Ho avuto la fortuna di entrare per ultimo nel barrage, anche se ero quasi convinto che battere il tempo di Darragh Kenny era un sogno pazzesco. Invece Hello M’lady è stata meravigliosa. Oggi è andata benissimo dall’inizio alla fine. E’ una cavalla molto delicata e gentile, soffre solo un po’ lo stress della confusione ma qui a Verona lo ha superato molto bene. La tengo seriamente in considerazione nel gruppo dei cavalli che ho in preparazione per l’Olimpiade di Tokyo”.


Steve Guerdat: “Sono contento di questo terzo posto. Sin dal primo giro ho capito che c’era molto feeling tra me e Alamo. Forse non abbiamo rischiamo moltissimo ma va bene così. Di più non potevamo dare, tutti siamo stati velocissimi”.


Emanuele Gaudiano:“Per me questa a Verona è stata una settimana stupenda. La vittoria del primo giorno e il quarto posto in Coppa del Mondo sono risultati eccezionali. Chalou è stato superlativo: quattro netti. Purtroppo nel barrage ho perso secondi preziosi all’inizio del percorso tra i primi due ostacoli. Resta la soddisfazione di aver conquistato altri punti importanti per conquistare un posto per la qualifica individuale di Tokyo. Decisiva sarà la prossima tappa di La Coruna, a metà dicembre”.


Maurizio Danese (Presidente di Veronafiere): “Quest’anno abbiamo scritto una nuova esaltate pagina di questa manifestazione. Siamo orgogliosi del nostro progetto di Fieracavalli Accademy che non è altro la prosecuzione del Comitato etico per la tutela della salute del cavallo. Questo sarà il nostro filo rosso che ci accompagnerà nei prossimi anni. Il nostro obiettivo è far crescere ancora la passione che muove questo straordinario mondo mostrando tutto l’amore e il rispetto che il cavallo merita”.


Giovanni Mantovani (Direttore Generale di Veronafiere):“I numeri anche quest’anno sono dalla nostra parte. Siamo cresciuti del circa cinque per cento quindi portando le presenze a centosessantotto mila in quattro giorni. Fieracavali è conosciuta da oltre diciassette milioni di italiani. Tre milioni di questi l’hanno anche visitata.

In questa edizione abbiamo avuto il ritorno di tante regioni e praticamente tutta l’Italia era presente a Verona. Ora mi auguro che la candidatura di Roma - Verona per i World Equestrian Games del 2022 possa avere successo. Losport è nel DNA di questa rassegna. Fieracavalli ha continuato e continua ad investire inquesta direzione nella consapevolezza del ruolo fondamentale che ha la promozione e lo sviluppo dell’intero comparto equestre”.

Redazione


Fonte: Press Office Jumping Verona
www.jumpingverona.it

Commenti

EVENTI: leggi anche...