Cover Technology
Jane Richards-Philips: L´emozione di gareggiare a Verona

Jane Richards-Philips: L´emozione di gareggiare a Verona

Tornare a Verona per la Coppa del mondo è sempre un piacere

Jane-Richards_1.jpg
Nella foto Jumping Verona/S.Grasso

Molti cavalieri azzurri vivono e si allenano nel nord Europa: in Belgio, Olanda o Germania.

Ma una grande amazzone, la svizzera Jane Richards-Philips, unica testimonial nel salto ostacoli del brand Longines, ha invece scelto il nostro Paese come sede della sua scuderia. Abita a Torino insieme al marito, il belga Ignace Philips, e ormai si sente un anche un po’ italiana.

“Tornare a Verona per la Coppa del mondo è sempre un piacere. Il concorso è all’interno di una grandissima manifestazione dedicata al mondo del cavallo e questo crea un’emozione particolare.

Inoltre, io considero l’Italia la mia seconda patria e questo rende ancora più coinvolgente essere a Fieracavalli”, ha spiegato la campionessa concorso è ottenere dei buoni piazzamenti nelle categorie e spero nel Gran Premio di World Cup.

Non so ancora con che cavallo affronterò la gara di domenica. Pablo de Virton è appena rientrato dalle finali di Doha e voglio vedere come si comporta domani, dopo un viaggio così lungo. Sceglierò sabato sera tra lui e Dieudonne de Guldenboom con chi saltare in Gran Premio. Zekina Z sarà invece la mia compagna nelle categorie più basse”.

Del resto Jane Richards-Philips è molto attenta al rapporto che si crea con i suoi cavalli. “Ho ottenuto molte soddisfazioni agonistiche, ho partecipato a un mondiale e una finale di World Cup, ma ciò di cui sono più contenta è che seguo tutti miei cavali da quando sono puledri.

Cresciamo insieme, anno dopo anno, per arrivare a competizioni impegnative come questa di Verona. È la cosa più bella che ci regala il nostro sport”.

E nella sua scuderia trovano posto anche soggetti dell’allevamento italiano. “Anni fa comprai in Francia Upanisad, con cui ho vinto un campionato svizzero, scoprendo che era nato a San Patrignano.

Oggi ho un altro soggetto nato in quell’allevamento, Dream. Ha appena compiuto 8 anni ed è ancora un po’ verde per gare impegnative come queste, ma penso che a breve salteremo insieme nei grandi CSI”.



www.fieracavalli.it

Redazione
Fonte: Jumping Verona

Commenti

EVENTI: leggi anche...