Equidomus

Ippodromo SNAI La Maura: venerdì appuntamento col trotto

La presentazione delle corse in programma per 19 gennaio 2018

_2017/ippodromo_snai_la_maura_19_gennaio_2018.jpg
Convegno del Venerdì all'Ippodromo SNAI La Maura. Chiusura giornata con il trotto montato, prova con maggiore dotazione
Consueto appuntamento del venerdì pomeriggio all’Ippodromo SNAI La Maura di Milano per il convegno di corse che ha inizio alle ore 13:50 con il Premio Pricess Grif con Vladimir Caf che ha vinto l’ultima a Montegiorgio, e quindi gli affidiamo la prima nomination anche se dovrà vedersela con il Goccia di turno, quella Valletta Ok, sfortunata a Roma l’altra settimana. Vasco Zack d’Asti un altro che ci sta bene se facesse il netto, Vodka Lemon la mina vagante, potenzialmente è forse il più forte ma ha troppo carattere, è stato castrato ma per ora fatica ad esprimersi linearmente.
 
Nella seconda prova, Premio Navy Broline, Zero di Pippo ha fatto un numero ad Albenga, al via è molto veloce, l’idea è che a percorso netto possa fare misura. Zingo Toy è altrettanto scattante ma sulla pista ha sbagliato all’imbocco della prima curva partendo a tutta. Zigolo Vgl è puledro di mezzi, pure lui non semplice nell’insieme, comunque sia può dire la sua. Inferiori gli altri, tra i quali la migliore dovrebbe risultare Zarina di Roberto.
 
Terza uscita con il Premio Adrilar e con Serena Sa Ronco che va forte. Marco Castaldo, dopo la vacanza finlandese, non sbaglia un colpo; per cui favoriti nei confronti di Tornesina Vol, che a furia di deludere è scesa in F, stavolta potrebbe provarci in coast to coast, certo che gli ultimi 300 con serena in scia non saranno semplici. Triglav e la potente Tracy Tr un filo sotto ma non fuori corsa, più dura invece per gli altri due in pista.
 
Quarta corsa col Premio Martina Grif con Viviene Effe che dopo l’eccellente ricomparsa sfrutta il programma e trova un  ingaggio ampiamente alla sua portata, anche se la miglior Vida Loca Roc, agendo al comando, potrebbe risultare avversaria non semplice. Valderrama As va seguito sgambare, mezzi ne ha, regolarità per nulla, Valzer dei Daltri è veloce e in forma, Veronique Grif sa seguire le andature, Visy Pan non ha schema, per lo meno all’apparenza.
 
Alla quinta il Premio Fauve Grif che vede tornare a Milano Reby di Celo, pista sulla quale ha sempre dato il massimo, correndo una volta 1’11″4 addirittura, pur perdendo da una scatenata Onoria, e vincendoci in 1.12 e spicci un paio di volte, che sia il favorito è cosa naturale, poi dovrà ovviamente dimostrarlo in pista. Scintilla Caf sarà un’avversaria molto difficile, all’ultima finalmente ha corso secondo quel che i Goccia si aspettavano, volando letteralmente i 300 conclusivi senza essere richiesta. Revillon è tornato al top ma qui alza il tiro, correndo sotto può piazzarsi, Ubi Jet e Rose Gso di scorta.
 
Penultima prova del convegno del trotto milanese con poche linee, e quindi il Premio Olimpia Grif appare come una corsa rebus, e visto che trovare un favorito pare difficilissimo ci affidiamo ad Alessandro Gocciadoro che è sempre cosa furba: il deb Zaire Wise As nonostante l’otto sarà sicuramente competitivo, certo dovrà battere il progressivo Zaffiro Gzo e il potente Zidan Petit. Zeca Vecchia Cla è regolare anche se mai vincente, Zarina Prav parte forte, Zeus Ek qualche mezzo ce l’ha.
 
Si chiude il venerdì all’Ippodromo SNAI La Maura con il trotto montato, prova con maggiore dotazione, per il Premio Bilibili valida come V7. Paris Roc e Paco Rabanne monopolizzano il pronostico, sono entrambi ad un semi rientro, la scelta è soggettiva, noi la affidiamo a Paris per la monta di Santino, senza nulla togliere al bravo Antonio Monteriso. Tenerife e Troppo Bella, eccellente dopo errore settimana scorsa, con 20 metri di vantaggio saranno avversari tosti. Così come Ribot Zs, che parte allo start e azzeccando la giravolta dal dieci sarebbe velenosissimo.

Redazione
Fonte: Ippodromo SNAI La Maura

Commenti

IPPICA: leggi anche...