Cover Technology

Ippodromo di Cesena: Serata di "OUVERTURE"

Venerdì 28 giugno l´inaugurazione in abbinamento a QN - il Resto del Carlino, con lo spettacolo: "Fly me to the moon".

_2017/INTERNAnicoletta-amaduzzi_28-giugno.jpg
Nella foto Nicoletta Amaduzzi
La luna è il leitmotive prescelto quest’anno come sfondo delle campagne pubblicitarie dell’Ippodromo di Cesena. Misteriosa, affascinante, è scontato sottolineare come la sua presenza sia stata da millenni fonte di ispirazione per cantanti e poeti. Era il 1953, quando l’ingegner Riccardo Grassi, figura alla quale è dedicato il Gran Premio di sabato 6 luglio, stravolse la consuetudine delle corse diurne per introdurre le “notturne” di trotto; avvicinò in questo modo lo sport tanto amato dal pubblico della Romagna, alle mutate abitudini popolari. Un cambiamento sociologico era in atto, il periodo post bellico era passato, si iniziava ad uscire la notte, e fatalmente, la luna diventava compagna irrinunciabile delle notti trascorse nei locali, nei dancing sulle spiagge  e da quel luglio 1953, anche delle serate all’ippodromo. 
La “Dolce Vita” inebriò anche l’ippica e Cesena divenne la capitale estiva del trotto italiano.
 
Così l’apertura 2019, anno nel quale tutto il mondo celebra il 50° dell’allunaggio, anche l’ippodromo del Savio rende il suo omaggio con uno spettacolo a tema, il nome è “Fly me to the moon”, ideato dall’artista Nicoletta Amaduzzi (tra le fondatrici del Teatro Libe). 
 
 
 
Sabato 29 giugno, ospiti all’ippodromo i soci del Moto Guzzi Club Cesena con alcuni pezzi della loro collezione, tra i pezzi in esposizione le Guzzi: Falcone, Astore, Gtv, Norge, 850 T5, Le Mans, California. 
 

Redazione


Fonte: Ippodromo di Cesena

Commenti

EVENTI: leggi anche...