Nord Piave

IL VIDEO DELLA MOSTRA DEGLI UFFIZI A CAVALLO DEL TEMPO VINCE L'EQUUS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Il 17 marzo, a Missoula nel Montana, si è tenuta la serata conclusiva del 2019 Equus International Film Festival, il più importante incontro mondiale dedicato al cinema che ha come argomento il cavallo e il suo mondo.

_2017/marco_biffani_emozione_cavallo_master.jpg

In quest’occasione la multivisione  “A cavallo del tempo” (Riding through time), realizzata dal regista Gianmarco D’Agostino per la mostra dall’omonimo titolo curata da Lorenza Camin e Fabrizio Paolucci, nell’ambito del ciclo di mostre realizzate nel 2018 dalle Gallerie degli Uffizi, ha vinto i due più prestigiosi premi della rassegna: ‘most original film’, e ’best global film’.

 

La multivisione, risultata vincitrice e realizzata grazie alla collaborazione de La Valle Equitazione di Barbara Taiuti e dell’Associazione Cavallo Ambiente di Mauro Taiuti, interpreta in modo evocativo e originale il tema del rapporto tra uomo e cavallo attraverso la storia dal paleolitico all’alto medioevo, soggetto che costituiva il racconto della mostra nel Giardino di Boboli, appunto il tema del rapporto tra uomo e cavallo attraverso la storia dal paleolitico all’alto medioevo.

 

L’esposizione si è caratterizzata per una particolare attenzione all’aspetto della divulgazione a un ampio pubblico, con iniziative rivolte sia ai bambini con l’organizzazione di laboratori dedicati alla conoscenza del cavallo, che ai disabili. 

 

“Questo ambito premio è una conferma dell’elevata qualità dei prodotti multimediali realizzati dalle Gallerie degli Uffizi per la promozione e la divulgazione delle proprie iniziative - sottolinea il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt - E’ un motivo di assoluto orgoglio che la mostra “A cavallo del Tempo”, per altro premiata da oltre 700mila visitatori e lodata dalla critica, abbia anche offerto l’ispirazione ad un ottimo giovane regista, come Gianmarco D’Agostino, per creare un’autentica opera d’arte”. 

Redazione


Fonte: Andrea Acampa
Ufficio Stampa - Firenze Musei

Commenti

EVENTI: leggi anche...