Equidomus

Il successo del cavallo agricolo umbro a Verona.

Grande soddisfazione per l'Associazione Regionale Allevatori dell'Umbria.

tpr-fieracavalli-aia(1).jpg

Grande soddisfazione viene espressa dall’Associazione Regionale Allevatori dell’Umbria (Ara) e dagli allevatori umbri del Cavallo Agricolo Italiano Tpr per il successo riportato a Fieracavalli Verona, la principale manifestazione italiana del mondo del cavallo.


La squadra umbra composta dalle aziende Luchetti Basilio e Claudio, Blasi Anna e Mauro, Tenuta San Pancrazio e Soc. Agr. Montelovesco, ha infatti dominato la Mostra Nazionale classificandosi al primo posto tra le regioni italiane e vincendo ben due categorie su sette, con lo stallone Boy  dell’Az. Blasi e con la puledra Isola LB  dell’Az. Luchetti. Oltre a ciò, sono stati conquistati, dagli altri 5 cavalli umbri presenti alla manifestazione veronese, piazzamenti di grande prestigio dal 2° al 4° posto.


Riconoscimenti che testimoniano la qualità del lavoro di selezione e di salvaguardia della razza, svolto dalle aziende e dall’Associazione Allevatori, che pone l’Umbria come seconda regione per numero di capi Tpr allevati in Italia. La razza Tpr (Tiro Pesante Rapido) - ricorda l’Associazione Allevatori dell’Umbria - è la razza equina più radicata sul territorio umbro ed è un presidio della biodiversità animale nella nostra regione.


Non rappresenta solo un valore economico ma anche un’importante forma di tutela di una risorsa “non rinnovabile”, per gli allevatori del territorio e le comunità locali. E’ anche per questo che la Regione dell’Umbria - conclude l’Associazione Allevatori dell’Umbria - ha inserito gli allevatori del cavallo agricolo Tpr tra i beneficiari di un sostegno specifico nel Psr 2014-2020 per favorire il mantenimento di questa splendida razza.

Redazione
Fonte: Associazione Italiana Allevatori

Commenti

MONTA LAVORO: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit