EcoPlus

FEI World Equestrian Games™ 2022: nessun paese si offre per ospitare l'evento

Si fa strada l'ipotesi di un bando per i singoli campionati del mondo

_2017/FEI-General-Assembly-2018-Rules-Session(1).jpg
(L-R) Andrew Smith from the Equestrian Community Integrity Unit (ECIU), FEI Secretary General Sabrina Ibáñez and FEI Director of Games Operations Tim Hadaway during the Rules Session at the FEI General Assembly in Manama (BRN) today. (FEI/Liz Gregg)
I FEI World Equestrian Games™ riuniscono i Campionati del Mondo di tutte le discipline FEI: Jumping, Dressage & Para-Dressage, Eventing, Driving & Para-Driving, Endurance, Reining e Vaulting. I WEG durano due settimane e, come le Olimpiadi, la sede varia a ogni edizione. 
 
I FEI World Equestrian Games sono i principali campionati internazionali di equitazione e sono gestiti dalla Fédération Equestre Internationale (FEI). I giochi si svolgono ogni quattro anni, a metà strada tra una serie di giochi olimpici estivi consecutivi, dal 1990. 
 
Prima di quell'anno, ciascuna disciplina FEI organizzava un proprio campionato in una distinta location.
 
I cavalieri e i cavalli in gara al WEG sono sottoposti a un rigoroso processo di selezione, e ogni paese partecipante invia squadre con i migliori in ogni rispettiva disciplina. 
 
 
I giochi attirano più di 500.000 spettatori in loco, mezzo miliardo di telespettatori e una significativa copertura mediatica globale.
 
Eppure nessuna candidatura, non c'è Paese che al momento desidera ospitare l'evento.
 
Dopo il ritiro di Šamorín, città della Slovacchia, il presidente della FEI Ingmar de Vos ha commentato: "Siamo sicuri che ci saranno altri candidati".
 
Ma chi potrebbe essere finanziariamente disponibile e logisticamente in grado di assumersi il peso schiacciante di ospitare questa gigantesca impresa? 
 
 
Durante l'Assemblea Generale della FEI che siè svolta il 19 novembre a Manama (BRN), prima di aprire la riunione alle domande dei partecipanti, il Segretario Generale ha parlato del progetto di aprire la procedura di gara per i singoli campionati del mondo in tutte le discipline per il 2022, ma con la preferenza per le gare multidisciplinari, come dettagliato nella relazione conclusiva del Bureau pubblicata il 17 novembre.
 
Il Segretario Generale ha sottolineato: "Questo non significa necessariamente la fine dei Giochi Equestri Mondiali Equestri della FEI e le candidature per ospitare i Giochi multidisciplinari saranno ancora prese in considerazione".
 
 

Eleonora Origgi
Fonte: FONTE: FEI

Commenti

ATTUALITA: leggi anche...