Nord Piave

Exell non può essere battuto

Lo svizzero Jérôme Voutaz chiude secondo e vola in finale

exell(3).jpg

Il pilota svizzero Jérôme Voutaz dopo aver causato un enorme scalpore, è arrivato secondo, dietro Boyd Exell (AUS), nella settima e ultima tappa della FEI World Cup ™ a Lipsia. Il risultato ha visto Voutaz rivendicare un posto di qualificazione all'ultimo minuto per la Finale a Bordeaux, in Francia, il 6 e il 7 febbraio.


Exell era al top della forma a Lipsia, dove la folla era semplicemente incredibile. Il direttore di campo Dr. Wolfgang Asendorf aveva preparato un percorso tecnico e veloce, in cui ha assicurato che il ponte scivoloso della prima gara del Venerdì sera è stata modificato per garantire la sicurezza dei cavalli e dei driver.


"Ho visto in televisione le tappe che non avevo disegnato io, e sapevo che le squadre erano tutte molto in forma. Otto su dieci pilotiavevano già gareggiato qui e volevo portare un po' più di tecnicismo nel percorso così come la velocità, per compiacere gli spettatori ", ha detto Asendorf.
 

Exell ha fatto due ottimi percorsi, assicurandosi la quinta vittoria di questa stagione.


Ha vinto un orologio Longines per la prima volta nella sua carriera. "Questo è il primo orologio che abbia mai vinto nei 15 anni che gareggio" ha detto l'australiano che in realtà non voleva andare così veloce, ma che ha detto che i suoi cavalli lo hanno costretto a.


"Sono stati i miei cavalli ad accelerato così tanto, la loro velocità era troppo alta. So per esperienza che è meglio non interferire con loro. Michael Freund mi ha sempre detto di lasciar correre, ma ci vogliono anni per ottenere la fiducia di farlo", ha spiegato Exell.


Aveva concesso ai suoi cavalli due settimane di vacanza dopo l'ultima tappa a Malines in Belgio e sentiva che erano ancora molto in forma, sia fisicamente che mentalmente.

Redazione
Fonte: F.E.I.

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...