Cover Technology

Eurohaflinger 2015:

classifiche e premiazioni dell'evento milanese che ha visto in gara oltre 260 cavallini biondi.

eurohaflinger-origgi-premiazione.jpg
Nautilus, stallone di 10 anni montato da Barbara Salvini.
Cavallo di proprietà della famiglia Bifolchi di Montepulciano
eurohaflinger-origgi-premiazione.jpg
Il direttore del Portale del Cavallo Giovanni Origgi premia la vincitrice dl concorso di dressage eurohaflinger-biorama-2.jpg
Stand Biorama eurohaflinger-carrozze.jpg
Stand Bianchi Carrozze eurohaflinger-1.jpg
Spazio dedicato ad Angelini Allestimenti


260 cavalli presenti impegnati contemporaneamente in ben 9 attività sportive tra le più svariate: gli attacchi e la loro declinazione, SO, Completo, Dressage, Cross e Monta Western  con competizioni di Pleasure, Trail e Reining.

Al piede dell'articolo sono pubblicate le classifiche ufficiali dei diversi concorsi divisi per disciplina. Nella prima foto dell'articolo, il direttore del Portale del Cavallo Giovanni Origgi premia la vincitrice della gara di dressage.
 

> Per vedere il video di Barbara Salvini su Nautilus durante il concorso di salto ostacoli, clicca qui

 

Il video mostra Nautilus, stallone di 10 anni montato da Barbara Salvini, cavallo di proprietà della famiglia Bifolchi di Montepulciano.


Tutto si è svolto in poco più di 96 ore di manifestazione che ha visto in campo alcuni dei migliori soggetti di razza provenienti da Italia, Austria, Germania, Svizzera, Francia, Repubblica Ceca, Olanda, Danimarca e Svezia.

Per la prima volta nel 2015 il Campionato Europeo della razza Haflinger si è tenuto in una sede che non ha risvolti storici diretti con la razza, in quanto le 4 precedenti edizioni si erano tenute in location frequentate dall’ambiente del Haflinger per altre attività: nel 2003 e 2012 a Stadl Paura in Austria, nel 2006 a Monaco di Baviera e nel 2009 a Merano.

A contorno dell'evento non sono mancati anche gli stand commerciali di alcune aziende che operano nel settore equestre come Bianchi Team con le sue splendide Carrozze, Biorama Equine con i suoi integratori naturali per la cura e il benessere del cavallo, Equiwellnes con le reti porta fieno di alta qualità, Angelini allestimenti van e trailer e Luce con i suoi bellissimi gioielli dedicati all'equitazione.

Tutto ha funzionato alla perfezione: la location suggestiva di Vermezzo, il pubblico numeroso e interessato e l'organizzazione delle segreterie dei concorsi. Grazie anche all’assetto organizzativo che ha reso possibile l'evento: l’Associazione di razza italiana in prima fila per gli aspetti di rapporti con le Associazioni internazionali di razza e la solida struttura organizzativa dell’Associazione Provinciale Allevatori di Milano la quale, con la collaborazione dell’Associazione Regionale Lombarda, è stato il vero asse portante dell'evento.

Sotto il profilo più tecnico, vi è anche una buona affermazione degli Atleti italiani che confermano la tradizione di dominanza nella Monta Americana, la presenza solida  negli Attacchi e, finalmente, anche nel Salto Ostacoli, nel Completo e nel Cross. Una crescita visibile che porta a sfiorare il podio anche nelle Discipline fino a ieri a noi apparentemente precluse: Dressage e Completo. Un discorso a parte per Trotto e Galoppo che sono appannaggio storico e tradizionale degli appassionati altoatesini.


Ciò testimonia come il movimento sportivo Haflinger si stia finalmente positivamente evolvendo anche in Italia  tanto da richiamare l’attenzione del mondo sportivo nazionale,  peraltro evidenziata dalla graditissima visita dei vertici Fise Nazionali e Regionale, con la presenza del Presidente del Comitato Regione Lombardia Dr. Umberto Lupinetti e del Presidente Nazionale Cav. Vittorio Orlandi che, da uomo di cavalli, ha espresso il Suo apprezzamento per l’evento ma soprattutto per quel che ha visto sui campi di gara; con lo stesso si sono poste le basi per una proficua collaborazione in modo da vedere sempre più Haflinger sui campi di gara.

Redazione

Commenti

EVENTI: leggi anche...