EcoPlus

Con le rassegne equine la VI edizione di "Agrilevante" a Bari chiude in una domenica di folla e di festa

Giù il sipario nel Padiglione 11 dedicato al Salone della Zootecnia alla Nuova Fiera del Levante: grazie all'organizzazione di A.I.A. ed Ara Puglia, in mostra anche il mondo dei cavalli, con lo spettacolo "I Cavalli della nostra Terra" e la Mostra Interregionale Caitpr del Sud Italia

_2017/IMG_5034.JPG



_2017/IMG_5042.JPG




_2017/Schermata-10-2458772-alle-17.49.49.jpg



Chiusura in una domenica con folla di visitatori in festa, che gìà dalla serata precedente del sabato hanno gremito la tribuna ed il bordo del grande ring al Padiglione 11, dedicato al “Salone della Zootecnia”, nell’ambito della VI edizione di “Agrilevante” a Bari, manifestazione biennale internazionale della meccanizzazione agricola organizzata da FederUnacoma.
 
 
Grazie all’organizzazione dell’Associazione Italiana Allevatori-A.I.A., dell’Ara Puglia, con la collaborazione delle associate regionali di Basilicata, Calabria e Campania, i “fuochi d’artificio finali”, in un clima di grande soddisfazione da parte degli enti organizzatori, hanno visto protagonista il settore equino: due uscite, a conclusione dei programmi dei sabato e della domenica, dello spettacolo “I Cavalli della nostra Terra”, con la regia e conduzione di Nico Belloni, storico speaker  nelle manifestazioni del Sistema Allevatori, hanno mostrato ad un pubblico entusiasta le caratteristiche di razze strettamente autoctone come il Murgese e l’asino di Martina Franca, e di altre maggiormente diffuse sul territorio, quali il Cavallo Agricolo Italiano da Tiro Pesante Rapido, l’Haflinger Italia (allevato in gran numero anche nella vicina Basilicata) ed il campano Cavallo Napoletano.
 
 
 
Ad ammirare la “grande bellezza” di questi equini, tra gli altri, il presidente della Nuova Fiera del Levante, Alessandro Ambrosi, trattenutosi dopo le premiazioni degli allevatori delle razze bovine in mostra, assieme al sindaco di Gioia del Colle, Giovanni Mastrangelo, ed al vicepresidente della IV Commissione Agricoltura in Consiglio Regionale della Puglia, Domenico Damascelli.
 
 
“Ringrazio tutti gli allevatori partecipanti – ha detto il presidente Ara Puglia Pietro Laterza – e gli amici delle Istituzioni locali che ci hanno onorato della loro visita, e che ci sono costantemente vicini. Al tempo stesso un grazie particolare a tutta la squadra degli organizzatori che è riuscita a realizzare con successo una prima esperienza di questo tipo in un contesto così importante”.
 
 
Per la parte tecnica, si è tenuta anche una apprezzatissima Mostra Interregionale del Cavallo Agricolo Italiano da Tiro Pesante Rapido, giudicata da Giovanni Verlicchi e abilmente condotta dal direttore Anacaitpr Giuseppe Pigozzi.
Il programma equino è stato completato da una rassegna degli equidi presenti nel Centro Sud Italia, a rappresentare anche in questo settore la ricca biodiversità del patrimonio zootecnico nazionale.
 
 
“Anche in questa occasione a Bari – dichiarano con soddisfazione il presidente A.I.A. Roberto Nocentini ed il direttore generale Roberto Maddé – abbiamo mostrato ad un pubblico sempre più ampio di cittadini e consumatori i valori del nostro modo di fare zootecnia. Un momento di contatto diretto con la popolazione cui trasmettere un duplice messaggio: l’allevamento italiano è portatore di valori sani, è distintivo e fortemente legato al territorio.
 
 
Sappiamo coniugare tradizione ed innovazione, e costituiamo in molte aree del Paese un presidio dal punto di vista ambientale e garanzia di tenuta del tessuto sociale, economico ed occupazionale, soprattutto per i giovani”.



Si ringrazia PIGOZZI GIUSEPPE per le immagini dei cavalli CAITPR in mostra.
 
 
 
 

Redazione



Fonte: Camillo Mammarella
Associazione Italiana Allevatori (A.I.A.)
(Ufficio stampa)

Commenti

EVENTI: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit