Equidomus

BOLOGNA TROTTO/IPPODROMO ARCOVEGGIO: corse di giovedì 28 novembre 2019, inizio ore 15.25. La settima corsa, Premio Urmo, è stata scelta come Tris/Quartè/Quintè nazionale

Cadetti, maratona e grandi guide

Giovedì dalle notevoli suggestioni tecniche all’Arcoveggio, decimo appuntamento di un mese di novembre che chiuderà sabato 30 rispolverando l’antica cadenza trisettimanale, per poi dare spazio, domenica, alla giornata gentlemen.


L’analisi del pomeriggio di corse parte dalla sfida riservata ai 4 anni, quinto heat del palinsesto, due giri da percorrere per i nove concorrenti e pronostico aperto ad una nutrita rosa di contendenti, dal veloce Zairon, guidato da Andrea Farolfi tornato ad essere il  catch di riferimento per Andrea Sarzetto, alla proposta in giubba gialla targata Gocciadoro, Zaccheo Del Ronco, mentre tra gli inquilini della seconda fila spiccano Zipriz, con Antonio Di Nardo e Zenyatia Lux, affidata ad Antonio Greppi, curiosità per il nuovo corso di Zittozitto Gso, da qualche settimana agli ordini di Holger Ehlert e interpretato da Roberto Vecchione.


Medesimo premio in palio, ma schema tattico ed età diverse per la settima corsa, Tris/Quartè/Quintè nazionale, maratona deputata a chiudere il convegno con due nastri a dividere i 17 concorrenti ed una difficile scelta dei potenziali protagonisti, da reperire in gran parte tra i qualitativi soggetti collocati a quota meno venti metri, Vivienne Effe, Vivace Bargal , Vai Mò Blessed e Vanguardia, senza trascurare Today Winner Font, precoce frequentatore di contesti classici via via relegato nell’anonimato sino alla recente, sorprendente vittoria, che ne fa un curioso outsider agli ordini di Antonio Di Nardo.


Alle 15.25 l’apertura dell’intrigante giovedì bolognese, con  gli allievi ad interpretare esperti anziani sulla breve distanza, corsa dal campo stringato, solo sette partecipanti, ma dalle buone individualità, su tutti Vangog Dei Veltri, Twtter Grad e Vida Loca Roc, per le rispettive partnership con Gambino, Piscuoglio e D’Autilia, mentre alla seconda corsa il testimone passerà ai gentlemen con brillanti esponenti della leva 2016, la progredita Arianna Dei Colli e Matteo Angeloni  prime scelte su Aristide Dipa e Carlo Hudorovich, ma non  vanno trascurati i due leader nazionali Monti e Zaccherini, cui sono affidate Aurora Key e Anita Valm.


Gran folla in pista per la terza corsa, ancora i tre anni in vetrina e riflettori su Alba Lunare, alla ricerca della prima vittoria in carriera, guidata da Antonio Greppi: la facoltosa erede di Varenne troverà sulla sua strada seri competitor come la migliorata Ara Pacis Pax e la compagna di viaggio Angie, con cui condivide anche allevatore e training del patavino Luca Talpo, mentre alla quarta sarà la volta dei puledri, in dodici alle prese sul miglio per il successo, con la debuttante di Alessandro Gocciadoro, Bye Bye Fili Effe, il progredito Brooklyn Breed in versione Greppi e l’ospite brianzolo Brabus Rocket con il lanciato Cesare Ferranti. Chiudiamo la disamina con il miglio in rosa della sesta gara, che vedrà Maine, Uvella Vez e Tuberosa dibattere sul tema vittoria.


Prossimi appuntamentiSabato 30 Novembre ore 15.25; Domenica 1 Dicembre ore 14.25

 

Redazione


Fonte: Ippodromo Arcoveggio

Commenti

IPPICA: leggi anche...