Nord Piave

Apre la 48^ Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello. Oggi l'avvio di un'edizione da record, con numeri straordinari ed eventi inediti!

Taglio del nastro alla presenza del Ministro Martina e delle autorità. Ospite speciale Via Lattea, la cavallina albina di Assisi unica in Europa Grande attesa per la Cena di Gala e infine lo show Night of the Stars.

lancieri.jpg americano.jpg cavallo(9).jpg

Mille esemplari delle razze più pregiate. Tremila addetti ai lavori già in Mostra. Duecento espositori che hanno riempito i saloni della manifestazione. Il tutto esaurito nelle strutture alberghiere dell’Alta Valle del Tevere e della Valtiberina toscana. Città di Castello, la “Città del Cavallo”, è pronta ad aprire le porte della Mostra Nazionale del Cavallo, che da oggi alla Fattoria Autonoma Tabacchi di Cerbara vivrà una 48^ edizione nel segno dell’innovazione e del rilancio.

 

Il colpo d’occhio che i visitatori si troveranno davanti all’arrivo alla manifestazione trasmetterà immediatamente l’idea del cambio di immagine dell’evento, che sarà visibile anche negli allestimenti interni e nella disposizione degli spazi.

 

Con un programma di grande qualità, capace di rappresentare il mondo del cavallo in tutte le sue espressioni, campi realizzati secondo gli standard qualitativi più elevati richiesti per ospitare le migliori competizioni nazionali, eventi in grado di attirare il grande pubblico e iniziative promozionali per riportare le famiglie alla manifestazione, con l’ingresso gratuito ai bambini fino a 12 anni di età, l’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo del presidente Fausto Bizzirri punta a un’edizione che superi i record di presenze degli ultimi anni.

 

Scelte improntate alla qualità, ma anche all’attenzione per i cavalli e per la loro condizione, come testimonia la costituzione per la prima volta di una Commissione etica per il benessere animale in collaborazione con Asi Sport Equestri, che vigilerà sulla corretta gestione degli animali all’interno della Mostra e avrà la responsabilità di segnalare agli organizzatori circostanze ed episodi degni di rilievo.

 

La 48^ Mostra Nazionale del Cavallo aprirà al pubblico oggi alle ore 9 con l’avvio delle principali competizioni e l’apertura dei saloni espositivi. Il pubblico potrà seguire per l’intera giornata il Campionato nazionale Mipaaf di Morfologia e Salto in libertà con i cavalli del Sella Italiano, il Trofeo delle Regioni e il Campionato italiano di Monta da Lavoro della Fitetrec-Ante, che registra il record di iscritti nella storia della kermesse tifernate, con 110 binomi.

 

La monta western della Fitetrec-Ante, federazione che complessivamente porterà alla Mostra 350 cavalli, sarà protagonista con dimostrazioni di Ranch Roping e con il campionato regionale e il campionato nazionale di Ranch Sorting, mentre ci sarà la possibilità di assistere ad animazioni equestri, alle esibizioni di asini e al carosello delle razze italiane dell’Associazione Regionale Allevatori dell’Umbria, a dimostrazioni di carrozze con il Gruppo Italiano Attacchi e allo spettacolo dei Butteri delle due Maremme.

 

Dalle ore 10 alle ore 13 bambini e adulti avranno la possibilità di salire a cavallo con il Battesimo della Sella dell’Asi Sport Equestri, che proporrà anche dimostrazioni per persone diversamente abili ed esibizioni montate. Il Country Village di 12 mila metri quadrati riservato alla monta western, assoluta novità dell’anno, offrirà ai visitatori la possibilità di immergersi nello stile di vita e nella cultura del mondo equestre americano, con gare, intrattenimento e gastronomia fino a mezzanotte. Il pubblico potrà scoprire anche le proposte assolutamente inedite per i viaggi in sella in Italia del primo Salone Nazionale del Turismo Equestre, evento inedito nella Penisola, che permetterà l’incontro tra domanda e offerta di soggiorni per chi ama andare in vacanza con la propria passione per il cavallo, e il meglio della produzione di settore nel Salone delle Attrezzature e della Promozione Ippica, dedicato esclusivamente alle aziende specializzate.

 

Alle ore 16.30 il Ministro alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina taglierà il nastro della 48^ Mostra Nazionale del Cavallo nella cerimonia di inaugurazione alla presenza delle autorità civili, religiose e militari. All’apertura ufficiale della manifestazione interverranno anche l’assessore regionale Fernanda Cecchini, il vice presidente del Consiglio regionale dell’Umbria Andrea Lignani Marchesani, il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi e il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, gli onorevoli Laura Agea, Anna Ascani, Filippo Gallinella, Giampiero Giulietti e Walter Verini.In occasione della cerimonia di inaugurazione sarà ospite speciale della Mostra la cavallina albina Via Lattea nata ad Assisi, esemplare unico in Europa che sarà accompagnata dal proprietario, il noto allevatore di cavalli da trotto Sergio Carfagna, da padre Danilo Reverberi, vero e proprio “team manager” della scuderia, e dagli autori del libro “La scuderia dei miracoli”, Giorgio Galvani e Marco Vinicio Guasticchi.

 

La cavallina sarà protagonista, assieme a “mamma” Melodiass, di un pomeriggio dedicato a tutti gli appassionati, soprattutto ai bambini. In contemporanea con l’inaugurazione, il campione del mondo di scultura in ghiaccio Francesco Falasconi eseguirà in diretta una sua creazione originale dedicata al cavallo.

 

Il programma della prima giornata sarà caratterizzato anche dalla Cena di Gala nell’area ristorazione interna alla Fattoria Autonoma Tabacchi, che offrirà un piacevole modo di vivere l’evento, mangiando in un ambiente elegante e accogliente, nel quale sarà collocato anche un ring per esibizioni equestri con alcuni cavalli presenti alla Mostra. I partecipanti alla cena potranno assistere anche al Gran Gala notturno “Night of the Stars”, che debutterà a partire dalle ore 21.

 

Nell’arena da 2 mila posti del campo principale saranno in scena i nomi più importanti dello spettacolo equestre internazionale, con numeri di grande qualità artistica, e tre detentori di World Guinness Record, che per la prima volta si esibiranno insieme. Lo show serale sarà animato dallo traordinario maestro dell’arte equestre con il cavallo in libertà Bartolo Messina, insieme a Charlie, l’esemplare equino più piccolo al mondo che tornerà alla Mostra dopo la disavventura del rapimento dell’anno scorso; Angelo Beretta, pluricampione italiano in monta vaquera, per la prima volta alla manifestazione; il giovanissimo volteggiatore Salvatore Improta; Gregory Ancelotti, anche lui al debutto con Doc, lo stallone primatista di percorrenza con il solo ausilio degli arti posteriori, e con i cavalli neri Murgesi; Alessandro Conte, campione del mondo di volteggio acrobatico e primatista mondiale di specialità; i funambolici Aragonas.

 

Tra i 16 numeri del programma, il pubblico potrà godersi anche le eleganti carrozze del Gia, le suggestive coreografie dell’associazione “Danzificio L’Officina della Danza” di Sansepolcro, affascinanti figure in dressage e in alta scuola. Il gran finale sarà affidato alla emozionante presenza scenica del Reggimento a Cavallo dei Lancieri di Montebello, nelle divise storiche del reparto ufficiale dell’Esercito Italiano, che chiuderà con l’omaggio al grande Federico Caprilli, ai fratelli D’Inzeo e alla storia italiana, trascinando il pubblico con l’energia del Carosello delle Lance e la Grande Carica finale ai comandi del capitano Paolo Mezzanotte.

 

Agli artisti più acclamati del panorama internazionale si affiancheranno idealmente gli aspiranti interpreti dello spettacolo equestre, che parteciperanno a una delle sette tappe di “Talenti & Cavalli”, lo show di Fieracavalli Verona giunto alla quarta edizione, che quest’anno verrà proposto con la collaborazione di Proeventi e Cavallo Magazine e la consulenza di Bartolo Messina e Nico Belloni. Acrobazie e numeri originali saranno gli ingredienti di uno spettacolo che per tre pomeriggi, a partire dalle ore 18, porterà in scena la passione di giovani interpreti dello spettacolo in sella.

 

L’Associazione Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello è convita di aver allestito un programma degno della storia e della tradizione della manifestazione, che punta a confermarsi come l’evento principale del centro-sud Italia con qualità, cultura e capacità innovativa che sono assolutamente, e oggi più che mai, un valore aggiunto dell’evento.

Redazione
Fonte: Marco Baruffi

Commenti

EVENTI: leggi anche...