Nord Piave

Al via il terzo censimento dello stambecco nel parco Adamello.

Sabato 28 e Domenica 29 Novembre.

stambecco(1).jpg parco_adamello.jpg

Al via la terza sessione di censimento autunnale dello Stambecco delle Alpi nell’ambito del Progetto Stambecco Adamello dell’associazione Uomo e Territorio Pro Natura. Saranno oltre 50 i volontari impegnati a censire gli stambecchi in tutte le valli del Parco
 
 

Lanciato nell’estate 2013 con un corso di formazione per i rilevatori volontari, grazie alla partecipazione di esperti dell’Associazione, del Parco Nazionale del Gran Paradiso, del Parco Naturale Adamello Brenta e del Parco dell’Adamello, il Progetto Stambecco Adamello prevede conteggi autunnali e primaverili al fine di monitorare la piccola popolazione adamellina di Stambecco e definire idonee metodologie di tutela.
 


La specie, infatti, oltre ad essere una importante risorsa per la biodiversità locale, è potenzialmente un’ottima risorsa per le economie locali essendo anche un simbolo su scala internazionale per promuovere un turismo naturalistico, opzione strategica per la valorizzazione del territorio montano.
 


Ad oggi, venti anni dopo i primi rilasci effettuati in Val Malga (Sonico) e nella Conca della Zumella (Paspardo) a partire dal 1995, la presenza dello stambecco – così come la sua considerazione a livello locale - è ancora ai minimi termini, contando in inverno meno di 150 animali, circa un decimo della popolazione-obiettivo coerente con la capacità del territorio dell’area protetta secondo uno studio preliminare al programma di rilascio.
 


Le cause sembrano essere legate principalmente al prelievo illegale di animali, che agisce insieme agli effetti dei cambiamenti climatici, alla competizione e al disturbo da parte di animali domestici (capre abbandonate) ed alla scarsa variabilità genetica.
 


Al fine di definire e monitorare gli esiti degli interventi a supporto della specie nel Parco, l’Associazione Uomo e Territorio Pro Natura, anche grazie al supporto operativo iniziale dell’ente gestore dell’area protetta, ha avviato un ambizioso programma di monitoraggio che coinvolge oltre 50 volontari, opportunamente formati ed aggiornati.
 


L’ultimo fine settimana di novembre, in concomitanza con gli assembramenti invernali della specie  - legati alla stagione riproduttiva che interessa il mese di dicembre e le prime settimane di gennaio -  avrà luogo il conteggio simultaneo degli stambecchi in tutte le aree vocate del Parco, secondo un modello che prevede transetti e punti di osservazione già testati nel corso dei monitoraggi effettuati a partire dall’autunno 2013.
 


Per chi volesse sostenere il Progetto Stambecco Adamello è possibile scegliere l’adozione simbolica e digitale di uno stambecco. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito istituzionale dell’Associazione www.uomoeterritoriopronatura.it oppure al link del Programma Territoriale Nelle Terre dell’Orso www.nelleterredellorso.it

Redazione
Fonte: www.uomoeterritoriopronatura.it

Commenti

ANIMALI: leggi anche...