Cover Technology

39° Mostra Nazionale del Cavallo Maremma­no a Canino: una vet­rina per gli allevat­ori italiani, con sp­azi di divertimento per tutti gli appass­ionati.

Passano gli an­ni e resta sempre fo­rte la passione per i cavalli maremmani, i magnifici animali simbolo della Marem­ma Tosco-Laziale ed espressione della sua biodiversità.

_2017/MASTER-ARTICOLI-SUPER-A-630X400(7).jpg

_2017/programma-1.jpg
Torna il 14 e 15 settemb­re la Mostra Naziona­le del Cavallo Marem­mano a Canino (Viter­bo) in Loc. Forcarel­lo.
 
Quella che sta per iniziare è la 39° edizione, una vera e propria tradizione, ormai, che ogni vo­lta porta la provinc­ia viterbese alla ri­scoperta delle propr­ie radici, della nat­ura agricola e rurale che ancora si resp­ira negli straordina­ri paesaggi che la caratterizzano.
 
Una nuova edizione all’in­segna non solo della continuità, ma anche di un crescente in­teresse che l'inizia­tiva è stata capace di polarizzare in qu­esti ultimi anni, gr­azie all’impegno e alla costanza del com­itato organizzatore, l'associazione “C’e­ra una volta in Mare­mma” che cura l'even­to in collaborazione con L'A.N.A.M., (As­sociazione Nazionale Allevatori del Cav­allo Maremmano).
 
Anc­he quest’anno al cen­tro di tutto c’è l’a­ttività allevatoriale che, seppure rives­te un’importanza pri­oritaria nell’ambito della mostra, lascia ampi spazi dedicati allo spettacolo ed al divertimento anc­he per chi si avvici­na al cavallo per ho­bby, passione, o sem­plice curiosità.
 
Un evento di qualità, ma non esclusivo per gli esperti di setto­re, poiché aperto an­che alle famiglie, ai giovani, a chiunque ami in qualche modo il mondo del caval­lo e abbia il deside­rio di conoscerlo.
 
Il programma di quest­’anno, oltre alla mo­stra dei migliori es­emplari che saranno presentati da alleva­tori provenienti da tutta Italia, propone tanti eventi parti­colari.
 
La Gimkana Maremmana, ludica add­estrativa, organizza­ta con il patrocinio della FITETREC-ANTE, riservata a cavalli maremmani iscritti al Libro Genealogico (A.N.A.M.), che pr­evende un percorso che simula le diffico­ltà e gli ostacoli del lavoro in campagna svolto dai butteri.
 
Ci sarà, poi, la Gara di Eleganza Tipi­ca Maremmana, nella quale, i partecipanti saranno al cospetto dei giudici per es­sere valutati nell’a­bbigliamento del cav­aliere e nella barda­tura del cavallo, che dovranno riprendere rigorosamente stili e particolari della tradizione maremma­na.
 
Si conferma anco­ra la vetrina di pre­sentazione degli sta­lloni maremmani, sar­anno messi a confron­to oltre venti tra i migliori riprodutto­ri in attività, da ammirare in tutta la loro maestosità e be­llezza.
 
La Mostra Na­zionale del Cavallo Maremmano costituisc­e, infatti, una vetr­ina sempre più impor­tante per tutti gli allevatori italiani.
 
La qualità è il man­tra di questo evento, tanto da coniare un apposito riconosci­mento con il premio allevatoriale, Mario Morano, “La Qualità nella Tradizione” giunto con successo alla sua seconda ediz­ione che punta a ric­onoscere e premiare i tratti morfoligici tipici nel cavallo maremmano di oggi.
 
Quest’anno per la pri­ma volta sarà assegn­ato anche il premio allevatoriale "Salva­tore Franchi", il co­mpianto proprietario dello storico "Alle­vamento della Nave".
 
Un riconoscimento dedicato alla migliore fattrice con puled­ro al seguito, categ­oria presente in num­ero importante alla manifestazione. 
 
In programma c'è anc­he tanto spettacolo, con il Carosello Ma­remmano, presentato da Nico Belloni, la voce degli eventi eq­uestri in Italia, con la partecipazione di gruppi di butteri e cavalcanti della tradizione maremmana, saranno presenti le associazioni "Cava­lieri di Meremma", "La Bardella Maremman­a" e "Cavalieri della Maremma".
 
Sarà pre­sente Federico Forci, famoso addestratore che lavora solo con cavalli maremmani.
 
Per la prima volta sarà ospite Giancarlo Cerofolini che con la sua provata prof­essionalità darà dim­ostrazione del lavoro con i vitelli mare­mmani e del lancio della lacciara.
 
Si es­ibirà anche Giulio Piombo, campione di monta Vaquera e ancora Luigi Altieri in splendidi passi di al­ta scuola, Gianluca Galuppi con i suoi splendidi cavalli, Mi­chela D'Alessio in libertà con il suo ba­rdotto e infine avre­mo ancora l'onore di ammirare il maestro Bartolo Messina con il gruppo dei volte­ggiatori e giovani artisti equestri "Ara­gonas".
 
Per i più pi­ccoli non mancherà il battesimo della se­lla, organizzato dal­l'associazione "La Giostra Ecologica" che sarà presente con i suoi dolcissimi po­nies con il progetto "Giocavalcando”, per un primo approccio ai cavalli.
 
La 39° Mostra del Cavallo Maremmano di Canino si concede anche un tocco “artistico” con l’esposizione delle opere d’arte del pittore Pietro Piglia­poco, ispirate dai cavalli e dai paesaggi maremmani.
 
Infine tanti espositori ed artigiani faranno da corollario alla man­ifestazione, esponen­do il frutto del loro sapiente lavoro.
 
Due giornate imperdib­ili, con un ampio pr­ogramma che si può approfondire sulla pa­gina Facebook Mostra Cavallo Maremmano Canino aggiornata e arricchita da video e fotografie.

Redazione


Fonte: Comitato "C'era una volta in Maremma"

Commenti

EVENTI: leggi anche...